Come dire? Era ovvio…

Che cosa fosse successo a Bergamo l’avevo raccontato già nel 2020, un arma biologica era stata usata, mascherata da vaccino antinfluenzale.
Infatti i russi che arrivarono con tute da “radiazioni” e maschere antigerme da laboratorio biologico, lo sapevano!
Era evidente, solo ai coglionazzi di Bergamo non era evidente.
Dopo tre anni è chiaro che c’era un arma biologica, sono le carte, i documenti a dirlo, ma la gente non legge, anzi peggio, non riesce più a ragionare per logica.
Ricordo che pensavano di proteggersi da un virus con le mascherine FPP2…
I russi avevano le maschere antigerme…
Sono cose da dementi, cosi come è demenziale pensare che ci sia un virus…
La definizione dice che il virus è una piccola particella di proteina… insomma una proteina morta… Hanno convinto le persone che un pezzo di proteina saltasse, che facesse balzi da tre metri.
Una vergogna credere a una stupidaggine di questo genere, ma sono riusciti a credere questo.
L’altra vergogna intellettiva è quella inversione del ragionamento sulla vaccinazione, si vaccinavano perchè gli avevano raccontato che la vaccinazione li avrebbe reso immuni dal contagio.
Se la vaccinazione immunizza, allora che ti frega se incontri qualcuno che non è vaccinato?
Eppure, hanno creduto che chi non si vaccinava fosse un pericolo per loro che si erano vaccinati.
Ovviamente era un arma biologica a vettore genetico.
Dopo tre anni, la lettura dei dati dice che era cosi!

Nel frattempo gli effetti della immunità vaccinale si vedono ogni giorno di più

E c’è ancora un emerito professore, questo Galli, che racconta ai coglionazzi la stupidaggine che è colpa dei non vaccinati…
E’ invece i contrario, crepano solo gli immunizzati…
Si sono immunizzati dalla vita, hanno invertito il ragionamento…

Di Franco Remondina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *