Ecco, chi mette gli uni contro gli altri!

“La verità è che i bianchi hanno avuto poco a che fare con il commercio di schiavi che ha colpito i nostri antenati, portati via in catene dall’Africa e venduti nel Nuovo Mondo. Questo crimine non è stato compiuto dai bianchi europei, ma furono gli ebrei che si occuparono di tale commercio transatlantico tra il vecchio mondo e le americhe, dove LORO, GLI EBREI, speravano di costruire la Nuova Gerusalemme da cui governare a titolo di sfruttamento tutte le razze che non erano parte delle tribù del “popolo eletto”.
Nei loro sforzi per raggiungere quello scopo, la razza bianca è stata ingannata e manipolata come pedina inconsapevole quasi quanto lo è stato il nero!

I pirati erano di fatto ebrei, non è una opinione, è un fatto!
Adesso tutta l’enfasi sui Black Lives Matters è ancora una volta gestita dagli ebrei.
Che succede se i neri e i bianchi si accorgono di questo?
Vi svelo un piccolo dato?

Nel 1913 Hitler, Stalin, Trotsky, Tito e Freud, vivevano a Vienna…

Cosi, scopri che il comunismo, Hegel e Marx, viene da loro, gli arabi sono stati manipolati con altri mezzi, come i cattolici, con la religione…
Riassumendo Bianchi, neri, Nativi americani, Latini sudamericani, sono stati sempre manipolati.
All’appello mancano i cinesi? No, pure loro hanno avuto Mao Tse Tung…
Ma forse oggi c’è un cambiamento di percezione.

Di Franco Remondina

Una risposta a “Ecco, chi mette gli uni contro gli altri!”

  1. È così!
    Sono le tracce che hanno lasciato nella storia ha confermarlo.
    I cognomi, anche degli schiavi che cognome non avevano, rivela chi fossero i padroni faccendieri e trafficanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.