Alcune deduzioni ovvero LOGICHE

Quel che viene insegnato nelle Università, tipo la Bocconi, sono VERE E PROPRIE Falsità!

Quella che va per la maggiore? Lo stato ha bisogno delle tasse per finanziarsi!

Per capire bene come funziona DAVVERO, dobbiamo ritornare al “MOMENTO INIZIALE” della nascita di uno stato.

All’inizio, il problema è questo: con quale mezzo, con quale moneta si tratteranno le prestazioni di lavoro?

Quale sarà il mezzo o la moneta con cui si salderà un passaggio di proprietà di una merce, un bene immobile come un apezzamento di terreno?

La moneta di fatto ancora non esiste!

Lo capisce anche un bambino…

Se non si è ancora deciso il mezzo di pagamento, non esiste nessuna “moneta”.

Per esercitare il proprio potere lo Stato deve allora stabilire che all’interno dei suoi confini, la moneta che salda le transazioni e che salda i debiti ci sia e sia valida solo una moneta. Come fa a farlo?

La “patente” di moneta VERA viene stabilita dallo stato con una semplice operazione: le tasse! Solo quella moneta stabilita come Vera dallo stato verrà accettata nel pagamento delle tasse.

Come vedete, è il CONTRARIO ESATTO DI QUEL CHE SI SENTE DIRE DA OGNI ECONOMISTA.

Perchè?

Per evitare di dire che E’ LO STATO A CREARE, DAL NULLA, LA MONETA. All’inizio è sempre stato cosi… Certo che nella storia le cose andavano apparentemente in modo diverso, con l’oro, ma l’oro era frutto di saccheggi e altro…

Non c’erano gli stati come li conosciamo oggi, c’ erano i regni…le monarchie…

Oggi la moneta viene creata dal nulla, sempre!

Se andate all’inizio, E’ LO STATO CHE DEVE PRIMA FORNIRE LA MONETA “VERA”, se POI vuole che gli vengano pagate le tasse.

Non c’è altro modo!

Cosi, si comprende una cosa semplice: che PIU’ LO STATO NE CREA, PIU’ MONETA E’ A DISPOSIZIONE DEGLI ABITANTI DI QUELLO STATO!

Dove metteranno i soldi non spesi, gli abitanti di quello stato?

Sotto il materasso!

I soldi non spesi, costituiranno i RISPARMI.

Quindi lo Stato dà i soldi, cosicchè gli abitanti abbiano il mezzo per stabilire il valore di una prestazione di lavoro e o di una transazione di merce o di proprietà di beni.

Ovvio che non possa tassare più di una certa soglia, altrimenti non resterebbe moneta a sufficienza per effettuare tutte le transazioni.

Ecco perchè una tassazione come quella che abbiamo è una assoluta imbecillità!

Ma , andrò oltre: E’ UN ATTO OSTILE CHE I PARASSITI CHE CI GOVERNANO, fanno ai cittadini e all’economia.

Di Franco Remondina (Dodicesima.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *