ANCORA KANSAS CITY

 

Di Franco Remondina  (dodicesima.com)

Ho il sospetto che tutto il caos generato da ISIS, Immigrazione, attentati vari, sia la classica “mossa tipo Kansas City”. Non sono cosi politicamente corretto da chiamarle False-flags. Se le chiami così, implicitamente ammetti che ci sia una regia “intelligente” alle spalle!

Se invece definisci queste azioni come “mossa tipo Kansas City”, sai che non c’è intelligenza dietro, solo imbroglio spicciolo.

Il problema è serio, gli imbroglioni, sanno solo imbrogliare! Non hanno un piano oltre all’imbroglio.

La piattaforma temporale su cui si lavora per compiere l’imbroglio, è contingentata, vale solo per quel momento lì, domani, dopo? Ci penseremo! Siamo in questa situazione.

Inoltre, per come è ipnotizzata la gente, il gap di intelligenza che si è accumulato diventa grande.

Abbiamo un grosso problema: viviamo in differita!

Cioè, rispetto ai fatti, la percezione è distorta dal fattore “tempo”. La realtà è leggerissimamente avanti rispetto alla percezione.

Ve lo spiego…

Per capire questa roba che sta avvenendo dovete farvi delle domande:

Che sta accadendo al petrolio? veniamo da un trent’anni di discorsi sul “picco del petrolio”, se leggete un giornale dei primi anni 80 avevamo petrolio per arrivare fino ad oggi, poi basta…

Era una cazzata! Una mossa Kansas City.  E’ tutto così. Adesso sono almeno quindici anni che bisogna fare le riforme strutturali…

Riforme strutturali? Già, le dovremmo fare, ma non come le passano gli Imbroglioni che sono al potere.

Il mondo è in sovrapproduzione di merci!!!!!!!!!!!

Sento ancora parlare di basare l’economia sulle esportazioni… Se tutti esportano, chi importa?

Capite l’assurdità delle pretese intelligenti analisi dei politici, degli economisti, degli imprenditori? Vivono in un mondo in differita, quel mondo li, è quello di qualche anno fa, quale è il mondo attuale?

Perché nessuno dice che quel mondo non c’è più? Perché?

Il mondo “live”, in diretta, in tempo reale, dice che la produzione delle merci è troppo alta rispetto alla possibilità economica delle persone.

Traduzione: se non dai i soldi alla gente, chi compra le tue merci?

Il mondo in differita mentale, creato con la sovraesposizione mediatica del pensiero unico, ci costringe a “credere” a quel che viene raccontato, invece che a quel che vediamo. Bella roba vero?

Cosi, la mossa di Kansas City, messa in piedi dalle banche centrali, vuole che ci riduciamo ancora un po’ gli stipendi, per competere. Vuole che produciamo di più, per competere… Dobbiamo esportare di più…

Alla fine, che succede? Aah..già, vivete in differita, non potete vederlo “live”, lo scoprirete quando ve lo diranno loro, quelli della mossa kansas City, gli imbroglioni, anzi se la fanno bene , la mossa prevede anche che quando ve ne accorgerete darete la colpa a voi stessi.

Ipnosi! Trucchi, snap-snap… fra qualche minuto ti sveglierai e starai…

Di Franco Remondina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *