Cambiamento climatico?

Voglio essere chiaro, NON SONO UN PREMIO NOBEL, ma a differenza di Rubbia so cosa sta avvenendo. Il problema è che mi rifiuto di credere che Rubbia non ne sia a conoscenza.
Rubbia è parte del gioco, essendo un senatore a vita, quindi non vi racconta la verità, fa solo delle constatazioni che erano evidenti: NON C’E’ ALCUN RISCALDAMENTO DEL PIANETA.
E non è questione di CO2.
La questione è la cosiddetta PRECESSIONE DEGLI EQUINOZI.
Ogni 2160 anni cambia il cielo.
Cosa ha a che fare il cielo?
Non troverete altro che chiacchiere su questo, in fondo nessuno sa come funziona il sistema. Sono ancora li a raccontarvi che le stelle sono a milioni di anni luce e le galassie, i Quasar, le stelle Pulsar, i Buchi neri…
Naturalmente le bevete tutte, ma non è la verità.
Sono balle!
La terra è piana.
Infatti si chiama pianeta…. perchè è cosi che è, un piano!
Inoltre il piano è molto più grande di quel che conosciamo, ci sono altre terre oltre il polo Sud. Non è questione di prove scientifiche è una questione evidente.
Basta osservare il disco lunare. La Luna non è un globo di pietra che dista quasi mezzo milione di Km da noi, E’ UNA BOLLA DI PLASMA!
Ora, voi capite che una bolla di plasma impedisce qualsiasi atterraggio di moduli lunari, specie fatti con il domopack alluminio e pellicola trasparente.
Ecco una cosa che vi sorprenderà, se la Luna è una bolla di plasma essa rifletterà come uno specchio la superficie sottostante, osservandola possiamo quindi trovare riflesse tutte le terre sottostanti.
Solo che saranno rappresentate specularmente, cioè la destra e la sinistra saranno invertite.
Ecco una fotografia:

Le macchie nere che vedete sulla Luna (in questa foto sono verdi) sono le terre emerse.

Ora, applichiamo la correzione per rimuovere l’effetto specchio e otteniamo


All’interno di quel cerchio rosso c’è quello che chiamate Terra.
Il cerchio rosso è il limite chiamato Polo Sud ed è facilmente visibile poichè li c’è un CERCHIO DI GHIACCIO ALTO SESSANTA METRI.
James Cook nei suoi diari lo racconta. Navigò per oltre seicentomila miglia per trovare un varco ma non lo trovò.


Il punto interessante è però un altro, cioè quello spostamento di 23, 5° tra il nord geografico e il nord magnetico.
Perchè c’è tale scostamento?
La verità è che fino a 15000 anni fa questa cosa non c’era.
I miti che raccontano di una età dell’Oro non parlano mai della Luna, quindi se la Luna non c’era, non c’era neppure la precessione degli equinozi?
Sono domande a cui bisogna cercare di rispondere.

Ecco cosa accade, il Nord magnetico si sposta in modo circolare e il relativo muro di ghiaccio che confina il mondo “vivibile” si sposta con lui.

Per cui capite bene che la CO2 non c’entra un cazzo!
E niente può fermare la precessione eil relativo spostamento del polo nord magnetico… O no?

Di Franco Remondina

Una risposta a “Cambiamento climatico?”

  1. PRECESSIONE DEGLI EQUINOZI.

    Ogni 2160 anni cambia il cielo. Non è completamente esatto, la precessione degli equinozi è un ciclo di 25.720 anni circa. Adesso siamo alla fine e stiamo per (R) incominciare un nuovo ciclo.
    Ciao Carlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.