Decisioni…

Era una decisione politica, cioè una decisione presa per “ammazzare i popoli”!
E i popoli sono corsi a farsi ammazzare!
Lo si vede ormai, ognuno se ne accorge, la morte “per raffreddore” che li spaventava cosi tanto, era una decisione politica. Non si moriva per il raffreddore, erano i medici a provocare la morte di migliaia di persone.
La decisione politica prevedeva che i medici fossero “i boia”.
Ma, la decisione politica prevedeva anche che fossero “boia a tempo determinato”, il vaccino obbligatorio dovevano farlo soprattutto loro.
La decisione politica viene da dove?
Da entità sovranazionali, da gruppi di persone, miliardari, che intimano ai politici che vengono eletti dai popoli, di uccidere i popoli.
Quale futuro hanno i popoli?
Nessun futuro.
Ma ormai siamo vicini alla fine di questa cosa…
Le persone normali, quelle che si sono precipitate a vaccinarsi, quelle che ottemperavano ogni disposizione politica, acriticamente , volevano SOLO VIVERE.
Non basta voler “solo” vivere.
La vita la devi difendere, rispettare, la vita…
Invece a loro bastava “solo” viverla per automatismo…
Ciò che era importante per loro era il tran tran, l’abitudine alle piccole cose, ai riti quotidiani…
Nessun riconoscimento della “vita”, in quanto prodigio, no…
Era un attributo, una dotazione di serie…

La decisione politica di ammazzarli, presa dai miliardari, che controllano i politici, non li scuote, anzi non ci credono.
Hanno altro da fare per occuparsene!
Invece i miliardari hanno solo questo da fare.
Perchè i soldi non sono niente, è il potere di vita o di morte che davvero conta!

Di Franco Remondina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *