Distrazione di massa? No, “scemo del villaggio”!

Risultati immagini per lo scemo del villaggio

Si, vabbè… la piattaforma Rousseau… sulla “BARZELLETTA PLANETARIA” dell’accusa a Salvini di sequestro di persona, fatta da una procura e da un magistrato, credo abbia contribuito a mostrare come l’Italia sia davvero lo “scemo del villaggio”.

Tuttavia, le cose non sono andate come volevano…

Chi è che voleva continuare a far vedere l’Italia come “lo scemo del villaggio”?

Innanzitutto Berlusconi e il PD, poi i sindacati, poi il presidente dei mercati, poi confindustria, poi BankItalia, poi la BCE, poi il Papa, ovvero quel cretino che abbiamo a Roma, vestito di bianco con la spilla “aprite i porti” su quella veste bianca che però è macchiata dal sangue dei cristiani uccisi nel mondo, senza che lui, questo cretino vestito di bianco, dica “Bah!”.

Anche il finto Papa è contro l’Italia e a favore dello “scemo del villaggio”.

Perchè? Perchè questo attacco globale di ogni singola istituzione o partito politico?

Il motivo è sempre e solo UNO: i soldi!

I soldi degli italiani.

Credete che sia un fissato? Ma no dai…

Non capite che è cosi davvero?

Altro che appellarsi ai valori dei principi che il M5S avrebbe tradito, come ha detto quella mummia di Berlusconi a LA7, era un bel trappolone per far cadere il governo, andare a nuove elezioni e insediare Draghi come presidente del consiglio.

Questo tramano le componenti sociali e istituzionali di cui sopra.

La mossa del 2011 di Monti ha di fatto reso l’Italia, lo scemo del villaggio agli occhi del mondo. Siamo ridicoli!

Abbiamo avuto presidenti della Repubblica che palesemente erano e sono da corte marziale, Presidenti del consiglio come Dalema che andavano processati per aver dichiarato guerra alla Serbia e aver mandato i nostri Tornado a bombardare uno stato che non ci aveva aggredito, violando cosi la Costituzione che afferma:

Articolo 11

L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.

Eppure… nessuna procura ha perseguito Dalema, Napolitano, con la faccenda di Gheddafi, nè ha avuto da dire sul “vincolo esterno”, ovvero le letterine della BCE…

Ieri si aspettavano una votazione diversa… ma poichè la Casaleggio& Associati non ha voluto suicidarsi in diretta mondiale, col più stupido dei suicidi, adesso sorge un problema: come fottervi i soldi!

Abbiamo una situazione tragica, nessuna procura accusa il cartello bancario di speculare contro l’interesse dello Stato, eppure non ci vuole Marconi per capire questa dinamica…

Basta guardare qui:

pippocamminadritto‏ @guado774 h4 ore faAltro

BoP di dicembre brutta, italiani riportano il cash a casa anche a seguito del crollo dei mercati di natale, stranieri continuano a scaricare Italia, sia debito (60mld), equity e cash il problema è sempre uno…le banche IT cacciate tutto lo spoil system e nazionalizzate…

pippocamminadritto‏ @guado77SeguiSegui @guado77Altro

ritorniamo sul golpe del 2011 targato #ECB -Trichet alza i tassi (aprile-luglio 2011) -ECB scrive letterina 05/08/2011 -Draghi sostituisce Trichet 31/10/2011 -Monti PdC 16/11/2011 – LTRO 3Y I° asta – 21/12/2011 …occhi sulle aste settimanali della #ECB MRO…

Schiavi delle banche!!!!

Adesso il problema è cosa cercano di fare? Salvini lo mandano lo stesso a processo in Senato? Con votazione palese?

Perchè c’è anche da aspettarsi questo! Aver accettato il deficit al 2,04 è stato un errore clamoroso, a cui sono seguiti altri errori, come quello sui Benetton, come quello di non cacciare dalla Rai tutto quel che era stato messo dai precedenti governi. L’errore è non aver attaccato il “pareggio di bilancio in Costituzione”, ma anche quello di non aver cacciato il governatore di BankItalia, aver chiesto la rimozione dei vertici di Confindustria e non aver messo in galera Zonin e tutti quelli che in questi anni hanno demolito banche come Montepaschi et altro. Aver permesso la “fattura elettronica”, permesso comportamenti ignobili alle cooperative, ideologizzando ogni cosa dall’ILVA, alla TAP, alla TAV…

Se sono il governo del cambiamento, non c’è da ideologizzare, c’è da fare altro applicare la Costituzione!

Comunque sia applicarla non solo per tutela delle minoranze, questo deve essere chiaro, si tutela chi arriva, a patto che si sappia chi è, ma ancor di più si tutela la parte riguardo alla sovranità monetaria! Non so voi, ma, http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/ldquo-manovra-correttiva-vedremo-prossimi-mesi-hellip-rdquo-195974.htm

Manovra da 7-15 miliardi?

Domanda, se facevamo il deficit allo 0,8 del PIL come firmato da Gentiloni, di quanto sarebbe stata la manovra? Di 35 miliardi?

Allora, usciamo dall’euro oppure ci suicidiamo?

Perchè, Salvini o non Salvini una cosa è certa, o torniamo a emettere moneta, oppure potete dire addio ai vostri, anzi a quei soldi che avete in banca e che credete siano i vostri, ma che in realtà sono di proprietà della banca, come da Codice Civile art 1834.

Chiedo che vengano emessi 100 miliardi di minibot.

Chiedo che venga messo per legge che “parlare di UE” sia contro la Costituzione, se non altro per non fomentare quel giudizio sull’Italia=scemo del villaggio che tanti vogliono esportare come verità evidente.

Di Franco Remondina

Una risposta a “Distrazione di massa? No, “scemo del villaggio”!”

  1. Carissimo Franco ,
    come al solito i media ci riempiono di balle e ci marciano . Ho fatto una piccola analisi del voto M5S sul caso Salvini e ho dedotto che :
    gli iscritti al M5S sono all’incirca 500.000 , ma solo 120.000 hanno diritto al voto on line come in questo caso . Hanno votato in 52.000 , quindi meno della metà , ed hanno raggiunto il 40 % i contrari al divieto a procedere , quindi il 40 % del 45 % dei diritto al voto erano contrari , in poche parole il 18 % circa degli iscritti on line del M5S , ma in realtà questo 18% deve essere messo in confronto con i voti alle elezioni del 2018 , voti pari a 10,5 milioni , quindi equivalenti ad uno 0,3 % dell’elettorato . Per una diarrea diceva Gaber si faceva cadere il governo , oggi è quello che i media ( mediocri ) ci vogliono far passare , ma i tempi son cambiati … buon lavoro ..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.