Governo di liberazione nazionale

Hanno ancora poco tempo, anzi, non ne hanno più, fra un attimo li impicchano tutti:
Ripeto: mi aspetto un suicidio papale!
Non hanno alternative che sacrificare i loro capi, se vogliono avere clemenza.
Aprite i links che posto, vi raccontano una diversa versione dei fatti. Da noi, Renzi, GentilONI, BerluscONI, Grillo, essendo la parte perdente e mentalmente ritardati, si rivolgono agli italiani (ritardati mentalmente pure loro), con bugie clamorose.
E l’UNITA’ che titolava nel 1978:
Il governo di liberazione nazionale prossimo venturo, dovrà imporre la nazionalizzazione di Mediaset in modo da rompere il monopolio pubblicitario e ritornare cosi a una informazione seria.
Naturalmente andranno cacciati personaggi come Cairo e chiuse un sacco di televisioni.
Per non parlare dei giornalisti Rai…
La magistratura e l’esercito, dovrebbero perseguire chi ha cercato di “vendere” beni demaniali a parti straniere inserendo una norma nella legge finanziaria. Lo sapete come fanno no? Mettono nella finanziaria migliaia di normette nascoste, che non centrano nullacol bilancio dello stato e sfruttano il voto di fiducia perchè vengano approvate. Poco importa che grazie alla Lega, a Fratelli d’Italia e alle proteste del web, la presentazione di quella norma è un atto di insurrezione parlamentare contro l’integrità dello stato.
Minchia Johnny… ci vuole la fucilazione alla schiena per chi ha ordito un simile attacco.
Dovranno chiudere anche giornali come Repubblica e Corriere, a questo punto appare inevitabile.
Abbiamo ancora una nazione, ci sono ancora dei patrioti italiani in questo paese?
La Svezia è costretta ad alzare l’età pensionabile? Anche noi, anche per gli italiani… hai voglia di dire che l’immigrazione è una ricchezza (per chi?), che ci pagheranno le nostre pensioni (ma quando?), questi non lavorano in Africa, hai voglia che lavorino qui da noi.
Mi raccomando votate Grillo, o il PD, cosi  dimostrate come sempre di credere agli asini che ragliano per far arrivare la loro voce fino al cielo.
  
Di Franco Remondina

Una risposta a “Governo di liberazione nazionale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *