Greta Garbo… l’unica Greta!

Risultati immagini per greta garbo

Il fatto che adesso ci sia una roba cosi

Risultati immagini per greta thunberg

Fa capire la regressione antropologica in atto. Ma non solo, fa capire quanto coglioni siamo a credere a una sub normale…

Questo è un giornale del 2 maggio 1932!!!

I cambiamenti climatici erano già un’arma della finanza per impaurire e depredare la gente. https://www.zerohedge.com/news/2019-09-09/armstrong-climate-change-has-been-routine-scare-tactic-1930s

Mi raccomando credetegli, credete alla sub normale, diventate gretini…

Credete a Casaleggio e Grillo, che hanno convinto milioni di persone sulla decrescita felice…

Davide, gianroberto… meno male che uno è già crepato! Spero crepi alla svelta anche l’altro e il suo compare!

Figli di puttana…

Questo è del 1917… e questo sotto

E ancora…

Dice il pezzo di Zerohedge:

Stanno propagandando questo scenario dagli anni ’30, quando c’era il Dust Bowl. È riemerso dopo la seconda guerra mondiale quando stavano cercando di smettere di ricostruire l’industria e il mercato immobiliare che era stato distrutto. La stessa argomentazione apparve di nuovo negli anni ’60, quando vi fu una grande espansione nelle abitazioni.

Tuttavia, durante gli anni ’70, quando le cose si sono fatte più fredde, tutto è capovolto e quindi è stato il raffreddamento globale a distruggere la civiltà.

Vedo questo come un derivato della teoria dei popolazionisti istituita da Thomas Robert Malthus (1766-1834). Fu Malthus a pubblicare per la prima volta il suo “Saggio sul principio della popolazione in quanto influisce sul miglioramento futuro della società” nel 1798. Lo pubblicò in modo anonimo, temendo di farci il suo nome, ma fu presto scoperto che era l’autore. Malthus sosteneva che le risorse di produzione sarebbero state superate dalla popolazione portando a una vera miseria.

La teoria di Malthus ha dimostrato di essere completamente sbagliata perché anche lui non ha capito che ci sono cicli in tutto. Non ha mai considerato il ciclo tecnologico e il modo in cui l’agricoltura è migliorata dai tempi antichi fino ai suoi tempi nel corso del 18 ° secolo. Naturalmente, la produzione alimentare ha più che tenuto il passo con la crescita della popolazione e anche la popolazione attraversa cicli. Attualmente, i tassi di natalità sono in calo. Poi ci sono malattie e piaghe che visitano le nostre società, per non parlare della guerra, che si combina per assottigliare la mandria per così dire.

Il clima si è SEMPRE spostato ciclicamente. Chiunque osi sostenere che il cambiamento climatico NON è causato dall’uomo è ridicolizzato perché si tratta di una questione politica utilizzata per aumentare le tasse e regolare l’attività umana rimuovendo proporzioni sempre maggiori dei nostri diritti umani e della libertà. Coloro che attaccano chiunque neghi il cambiamento climatico indotto dall’uomo vengono sottoposti a lavaggio del cervello o hanno un interesse personale per l’intera truffa.

Di Franco Remondina (Dodicesima.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *