I nani sono nani, ma la “nana de Roma”, de più!

De più de che?

De più de che?

De più de che?

Ancora la “poesia” che il bilancio dello Stato è “COME QUELLO DI UNA FAMIGLIA”?
Ma che sta dicendo?
Ripetono tutti la stessa cosa, ma è falsa!
Se lo Stato può emettere moneta, le famiglie non possono!
Sembra una barzelletta eppure trovi un sacco di aspiranti comici che te la raccontano, ma la sai già e non fa ridere.
Lo Stato può emettere moneta!
La famiglia non può!
E’ difficile da capire?
Lo stato non è più assimilabile alla famiglia dal 1971!
E’ l’anno in cui gli USA, allora erano ancora gli USA, mentre adesso sono gli US e si configurano come una Corporation, per bocca dell’allora presidente USA Richard Nixon, dichiararono la loro rinuncia unilaterale alla conversione della moneta, il dollaro, in oro fisico.
Dal 1971 quindi, parlare di bilancio come quello familiare è un assurdo finanziario e soprattutto una presa per il culo.
Il denaro viene creato dal nulla!
Spiace dirlo alla pletora di idioti che ti raccontano una panzana, una barzelletta di quel genere.
Spiace inoltre notare che la barzelletta viene rilanciata come “meritoria” di credibilità, dopo cinquant’anni di barzellettismo finanziario come quello che abbiamo vissuto.
Ancora una volta la stessa barzelletta del “buon padre di famiglia che deve far quadrare i conti”,
Lei?
E’ lei la madre di famiglia?
Una nana?
anzi, de più…
Ma, de più de che?
Quelli di Roma ‘o sanno!

Di Franco Remondina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *