Il PARTITO DEI CRETINI

La cosa è diventata solare: la sinistra è il PARTITO DEI CRETINI.

Sono cosi sbilanciati verso il popolo, sono cosi dalla parte del popolo che fanno il tifo per Tria e per lo spread!

Intelligenza da lombrichi! Oltre a una competenza da criceti.

La curva sud dei cretini è calata in tutte le trasmissioni tv a dire peste e corna  di questo Documento di Economia e Finanza, approvato ieri dal Consiglio dei Ministri.

C’erano tutti, compreso quel cretino di Riotta e quella faccia da culo del sindaco di Firenze Nardella, uniti nel tifare per lo spread!

Dicendo cazzate!

Nardella ha reso Firenze una cloaca, con continui episodi di violenza sulle donne da parte di immigrati. Un vero cretino!

Riotta ha voluto fare una precisazione da vero ignorante sul “moltiplicatore economico” e si è rivelato l’ignorante che è!

Ma davvero questi si ritengono “i migliori”?

Cosi abbiamo una sparuta minoranza di cretini in tutto, dall’economia, all’immigrazione, alla gestione delle città, alla tutela dell’ambiente, delle infrastrutture, dai tecnici dei ministeri, alla magistratura, al giornalismo, all’imprenditoria.

Sono i fatti!

Non è una opinione, sono i fatti.

Scandali, corruzione, uso improprio delle leggi, interpretazione della legge, difesa degli interessi stranieri invece che quelli della nazione.

Tria non si è dimesso!

Immagine

E’ il “CURATORE DEGLI INTERESSI UE”, i giornali dicono che è stata la telefonata del presidente dei mercati a chiedergli di rimanere…

Tria, un uomo tutto d’un pezzo ( di merda of course), che era andato a ciaciare di fare l’interesse della Nazione, parole sue, ma solo parole, ha dimostrato invece che era li col preciso scopo di far deragliare il governo M5S-Lega per permettere l’arrivo della Troika.

Non si è dimesso? Va comunque cacciato!

Fuori dai coglioni gli infami.

E vi racconto un fatto: sapendo che avrebbero perso, il PD che sosteneva il governo Gentiloni, attraverso il precedente ministro dell’Economia Padoan, aveva messo agli atti in una previsione ad Aprile, lo 0,8% di sforamento del deficit per il 2018…

Capite? Un governo che era li solo per gestire la spesa corrente, già sfanculato dagli elettori, si permette di scrivere un orientamento del deficit?

Dovevamo andare oltre il 3%!

Tria non si è dimesso!

E’ li per rompere i coglioni, per impedire con ogni mezzo, assieme al presidente dei mercati, all’Italia di tornare ad essere l’Italia.

Adesso interviene anche la “curva sud dei cretini” atifare per lo spread…

Roba da matti, Monti, Letta, Renzi, Gentiloni, tutti hanno fatto deficit oltre il 2,4% eppure il partito dello spread non esisteva, esiste e prende vita ora.

Tria non si è dimesso… uomo di merda e per altro economista di merda!

 

 

Di Franco Remondina (Dodicesima.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *