Inca-paci! …Che palle!!!!

Inutile per molti versi…

Siamo arrivati al punto cruciale: il punto della scelta!

La situazione è questa: deficit di intelligenza.

Se cercate le “fonti” siete fregati, se cercate le fonti “alternative” siete fregati. C’è una situazione che è grottesca, entrambe le fonti sono inquinate.

Che tu segua quel che dice il virologo o che tu segua quel che dice l’alternativo di turno, una cosa rimane indiscussa: la presenza “reale” del vairus, come direbbe un’inglese di Napoli.

Entrambi per effetto delle proprie credenze, hanno paradossalmente la stessa convergenza sul vairus.

E’ la conclamazione dell’inganno fatta da lascienza e lascienzaalternativa, sono entrambe dotate della stessa credibilità, cioè zero!

In queste settimane mi è toccato leggere di tutto, relazioni, studi, sproloqui, vedere filmati, leggere documenti….

Ora basta!

Non sopporto questo diluvio di imbecillità.

Ho letto Tweet di alternativi che mi hanno fatto ridere amaramente, confermando il fatto che tutta la new-age è una fuffa, che tutto l’olismo è una fuffa e che tutta lascienza (attaccato) è una fuffa.

Eppure entrambi, alternativi e ufficiali, hanno potere sulle persone…

In cosa consiste questo “potere”?

E’ il potere di dirigere la vostra attenzione, ovvero hanno potere sulla vostra “morbosità”.

Cosa è la morbosità?

Dl dizionario: Esasperazione capace di provocare la deformazione o il travisamento dei limiti naturali o morali di un affetto.

La morbosità è soprattutto qualcosa che accende l’idea dell’imperscrutabile, o che implica una rottura rispetto a ciò che viene definito come “normale”.

Ecco fatto, con la campagna mediatica basata sulla paura, il vostro normale tran tran è improvvisamente sconvolto. Hanno bisogno che diventiate morbosi verso il vairus…

Ma la morbosità è il restringimento della vostra attenzione verso un solo argomento…

Risultato immagini per guardare dal buco della serratura

Ma è ovvio che questo stato non possa durare a lungo…

Cosi cercano di mantenervi morbosi con tutti i sotterfugi del mondo, ovvero “notizie trapelanti”, voci fuori dal coro, filmati, falsità…

Nella storia dell’umanità ci sono “prigioni” metafisiche costruite su questo principio. Il “peccato originale”, le piaghe d’egitto”, il diluvio, il “culto del diavolo, quello della morte, la fine del mondo etc etc

In sostanza è attraverso questo stato che avviene il “controllo” della popolazione.

E’ uno stato di coscienza che produce terremoti, pestilenze guerre e ogni altra calamità.

Per contro, non è assolutamente sostenibile. Il programma si satura velocemente. Le grandi epidemie per esempio mostrano una sorta di isteresi dell’attenzione, cioè, raggiunto il picco attentivo o di morbosità, poco dopo comincia a comparire il “che palle”….

Epidemiologia veterinaria: curve epidemiche

Ma in generale più gente viene informata, più gente si ammalerà!

http://www.mathisintheair.org/wp/2015/08/la-matematica-delle-epidemie/

Alla fine però, il “che palle”, lo stato di noia verso la morbosità produce la sparizione di qualunque vairus!

Quindi, ogni volta che qualcuno cerca di parlarvi del vairus, assumete consapevolmente lo stato d’animo di “che palle”, in tal modo non genererete il “fuoco epidemiologico”, più farete il “che palle”, meno potrete venire contagiati!

Di Franco Remondina (Dodicesima.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *