Ma quale vaccino? Cretini!

Google E Oracle Monitoreranno Gli Americani Che Faranno Il Vaccino Covid-19 Di Warp Speed ​​Per Un Massimo Di Due Anni

Moncef Slaoui, il capo ufficiale dell’operazione Warp Speed, ha detto al Wall Street Journal la scorsa settimana che tutti i destinatari del vaccino Warp Speed ​​negli Stati Uniti saranno monitorati da “incredibilmente precisi. . . sistemi di monitoraggio “per un massimo di due anni e che i giganti tecnologici Google e Oracle sarebbero stati coinvolti.

La scorsa settimana, una rara intervista ai media rilasciata dal “Vaccine Czar” dell’amministrazione Trump ha offerto un breve sguardo al funzionamento interno dell’estrema segreta Operation Warp Speed ​​(OWS), la “partnership pubblico-privata” dell’amministrazione Trump per la consegna di un Covid-19 vaccino a 300 milioni di americani entro il prossimo gennaio. Ciò che è stato rivelato dovrebbe turbare profondamente tutti gli americani.

Durante un’intervista al Wall Street Journal pubblicata venerdì scorso, il “capitano” dell’operazione Warp Speed, dirigente di Big Pharma in carriera Moncef Slaoui, ha confermato che i milioni di americani che riceveranno il vaccino Covid-19 del progetto saranno monitorati tramite ” incredibilmente preciso. . . sistemi di tracciamento “che” garantiranno che i pazienti ricevano due dosi dello stesso vaccino e li monitorino per gli effetti negativi sulla salute “. Slaoui ha anche notato che i giganti della tecnologia Google e Oracle sono stati incaricati come parte di questo “sistema di tracciamento”, ma non ha specificato i loro ruoli esatti oltre a contribuire a “raccogliere e monitorare i dati sui vaccini”.

Il giorno prima della pubblicazione dell’intervista al Wall Street Journal , il New York Times ha pubblicato un’intervista separata con Slaoui in cui si riferiva a questo “sistema di monitoraggio” come a un “sistema di sorveglianza di farmacovigilanza molto attivo”. Durante una precedente intervista con la rivista Science all’inizio di settembre, Slaoui aveva fatto riferimento a questo sistema solo come “un sistema di farmacovigilanza molto attivo” che avrebbe “assicurato che quando i vaccini saranno introdotti continueremo assolutamente a valutarne la sicurezza”. Slaoui ha aggiunto solo di recente le parole “monitoraggio” e “sorveglianza” alla sua descrizione di questo sistema durante le sue relativamente rare interviste ai media.

Mentre lo stesso Slaoui era a corto di dettagli riguardo a questo “sistema di sorveglianza di farmacovigilanza”, i pochi documenti ufficiali dell’operazione Warp Speed ​​che sono stati rilasciati pubblicamente offrono alcuni dettagli su come potrebbe apparire questo sistema e per quanto tempo dovrebbe “monitorare” segni e ubicazione degli americani che ricevono un vaccino Warp Speed.

I Pharmacovigilantes

Due documenti ufficiali OWS rilasciati a metà settembre affermano che i destinatari del vaccino, che dovrebbero includere la maggioranza della popolazione statunitense, sarebbero stati monitorati per ventiquattro mesi dopo la somministrazione della prima dose di un vaccino Covid-19 e che ciò sarebbe stato fatto da un “sistema di farmacovigilanza”.

Nel documento OWS intitolato ” From the Factory to the Frontlines ” , il Department of Health and Human Services (HHS) e il Department of Defense (DOD) hanno affermato che, poiché i candidati al vaccino Warp Speed ​​utilizzano nuovi metodi di produzione di vaccini senza licenza che “hanno limitato dati precedenti sulla sicurezza negli esseri umani. . . la sicurezza a lungo termine di questi vaccini sarà valutata attentamente utilizzando la sorveglianza di farmacovigilanza e studi clinici di fase 4 (post-autorizzazione). “

Continua:

L’obiettivo principale della farmacovigilanza è determinare le prestazioni di ciascun vaccino in scenari di vita reale, studiarne l’efficacia e scoprire eventuali effetti collaterali rari e rari non identificati negli studi clinici. OWS utilizzerà anche analisi di farmacovigilanza, che funge da strumento per il monitoraggio continuo dei dati di farmacovigilanza. Saranno utilizzati strumenti analitici solidi per sfruttare grandi quantità di dati e i vantaggi dell’utilizzo di tali dati lungo la catena del valore, compresi gli obblighi normativi.

Inoltre, Moncef Slaoui e il coordinatore del vaccino di OWS, Matt Hepburn, ex manager del programma presso la controversa Defense Advanced Research Projects Agency  (DARPA) del Pentagono , avevano precedentemente pubblicato un articolo sul New England Journal of Medicine che affermava che ” dati precedenti limitati sulla sicurezza nell’uomo, la sicurezza a lungo termine di questi vaccini sarà valutata attentamente utilizzando strategie di sorveglianza di farmacovigilanza “.

L’uso della farmacovigilanza su coloro che ricevono il vaccino è menzionato anche nell ‘”infografica” ufficiale di Warp Speed , in cui si afferma che il monitoraggio sarà effettuato in collaborazione con la Food and Drug Administration (FDA) e i Centers for Disease Control and Protection (CDC ) e comporterà il “monitoraggio post-trial di 24 mesi per gli effetti avversi”.

In una parte separata dello stesso documento, OWS descrive uno dei suoi “quattro principi chiave” come “tracciabilità”, che ha tre obiettivi: “confermare quale dei vaccini approvati è stato somministrato indipendentemente dal luogo (privato / pubblico)”; inviare un “promemoria per tornare per la seconda dose”; e “somministrare la seconda dose corretta”.

Per quanto riguarda un vaccino Covid-19 che richiede più di una dose, un documento CDC associato all’operazione Warp Speed ​​afferma:

Per la maggior parte dei prodotti vaccinali Covid-19, saranno necessarie due dosi di vaccino, separate da 21 o 28 giorni. Poiché diversi prodotti del vaccino Covid-19 non saranno intercambiabili, la seconda dose di un destinatario del vaccino deve provenire dallo stesso produttore della prima dose. I promemoria della seconda dose per i destinatari del vaccino saranno fondamentali per garantire il rispetto degli intervalli di somministrazione del vaccino e ottenere un’efficacia ottimale del vaccino.

Il documento CDC fa anche riferimento a un documento pubblicato ad agosto dal Johns Hopkins Center for Health Security, associato alle simulazioni dell’Evento 201 e Dark Winter, che informa la sua strategia di vaccinazione Covid-19. Il documento della Johns Hopkins, che annovera il co-organizzatore di Dark Winter Thomas Inglesby come uno dei suoi autori, sostiene che i sistemi esistenti di “segnalazione passiva” gestiti da CDC e FDA dovrebbero essere riorganizzati per creare “un sistema di sorveglianza di sicurezza attiva diretto dal CDC che monitora tutti i destinatari del vaccino [Covid-19], forse tramite un servizio di messaggi brevi o altri meccanismi elettronici “.

Nonostante le affermazioni contenute in questi documenti secondo cui il “sistema di sorveglianza della farmacovigilanza” avrebbe coinvolto intimamente la FDA, i massimi funzionari della FDA hanno dichiarato a settembre che era stato loro impedito di partecipare alle riunioni OWS e hanno detto ai giornalisti che non potevano spiegare l’organizzazione dell’operazione o quando o con quale frequenza la sua la leadership si incontra. I funzionari della FDA hanno dichiarato, tuttavia, che “sono ancora autorizzati a interagire con le aziende che sviluppano prodotti per OWS”, ha riportato STAT news .

Inoltre, la FDA ha apparentemente “istituito un firewall tra la stragrande maggioranza del personale e l’iniziativa [Operation Warp Speed]” che sembra limitare drasticamente il numero di funzionari della FDA con qualsiasi conoscenza o coinvolgimento in Warp Speed. Janet Woodcock , direttore del Center for Drug Evaluation and Research della FDA , è l’unico funzionario della FDA elencato come avente un coinvolgimento diretto in OWS e sembra che gestisca personalmente questo “firewall” presso la FDA. Woodcock descrive se stessa come sostenitore di lunga data dell’uso dei “big data” nella valutazione della sicurezza di farmaci e vaccini ed è stato intimamente coinvolto nei precursori della FDA del prossimo “sistema di sorveglianza farmacovigilanza” Warp Speed ​​noto come Sentinel e PRISM, entrambi discusso più avanti in questo rapporto.

Woodcock è attualmente in congedo temporaneo dal suo ruolo di direttrice del Center for Drug Evaluation and Research, che le consente di concentrare la sua completa attenzione sulla supervisione degli aspetti dell’operazione Warp Speed ​​per conto dell’Ufficio del Commissario della FDA. La sua sostituta temporanea alla FDA, Patrizia Cavazzoni , è “molto allineata con Janet e con dove sta andando l’agenzia”, ​​secondo i media. Cavazzoni è un ex dirigente di Pfizer, una delle aziende che producono un vaccino per OWS. Quel vaccino inizierà a essere testato su bambini di 12 anni.

L’estrema segretezza dell’operazione Warp Speed ​​ha colpito non solo la FDA ma anche il CDC, poiché un gruppo di esperti CDC normalmente coinvolto nello sviluppo delle strategie di distribuzione del vaccino del governo è stato “ostruito” da Matt Hepburn, il coordinatore del vaccino di OWS, che ha rifiutato senza mezzi termini di rispondere a diversi delle “domande puntate” del pannello sull’operazione altamente segreta.

Altri contratti segreti

Mentre i documenti di Moncef Slaoui e Warp Speed ​​forniscono pochi dettagli riguardo a ciò che questo “sistema di tracciamento” comporterebbe, Slaoui ha notato nella sua recente intervista al Wall Street Journal che i giganti della tecnologia Google e Oracle erano stati incaricati di “raccogliere e monitorare i dati sui vaccini” come parte di questo sistema. Né Google né Oracle, tuttavia, hanno annunciato la ricezione di un contratto relativo all’operazione Warp Speed, e il DOD e HHS, analogamente, devono ancora annunciare l’assegnazione di alcun contratto Warp Speed ​​a Google o Oracle. Inoltre, ricerche sul registro federale del governo degli Stati Uniti e sul sito ufficiale per i contratti aggiudicati a livello federale è risultato vuoto per qualsiasi contratto assegnato a Google o Oracle che si applicherebbe a qualsiasi sistema di “farmacovigilanza” o qualsiasi altro aspetto dell’operazione Warp Speed.

Dato il mio precedente rapporto sull’utilizzo di un intermediario non governativo per l’assegnazione di contratti OWS alle aziende di vaccini, sembra probabile che i contratti Warp Speed ​​assegnati a Google e Oracle siano stati stipulati utilizzando un meccanismo simile. In un rapporto del 6 ottobre 2020 per The Last American Vagabond, Ho notato che 6 miliardi di dollari in contratti Warp Speed ​​assegnati alle aziende di vaccini sono stati effettuati tramite Advanced Technology International (ATI), un appaltatore governativo che lavora principalmente con le società di tecnologia militare e di sorveglianza e la cui società madre ha forti legami con la CIA e il 2001 Simulazione di Dark Winter. HHS, che presumibilmente sovrintende all’operazione Warp Speed, ha affermato di non avere “alcuna registrazione” di almeno uno di quei contratti. Solo un contratto di vaccino Warp Speed, che non ha coinvolto ATI ed è stato assegnato direttamente dalla Biomedical Advanced Research and Development Authority di HHS , è stato recentemente ottenuto da KEI Online . Tuttavia, le parti principali del contratto, inclusa la sezione sui diritti di proprietà intellettuale, sono state completamente revocate.

Se i contratti Warp Speed ​​che sono stati assegnati a Google e Oracle sono qualcosa di simile ai contratti Warp Speed ​​assegnati alla maggior parte delle sue società di vaccini partecipanti, allora quei contratti concedono a tali società una minore supervisione federale ed esenzioni dalle leggi e dai regolamenti federali progettati per proteggere i contribuenti interessi nell’esecuzione del lavoro stipulato nel contratto. Inoltre, li rende essenzialmente immuni alle richieste del Freedom of Information Act (FOIA). Tuttavia, in contrasto con i contratti non riconosciuti di Google e Oracle, le aziende di vaccini hanno reso noto pubblicamente di aver ricevuto contratti OWS, ma non i termini oi dettagli di tali contratti. Ciò suggerisce che i contratti Google e Oracle sono ancora più segreti.

Un importante conflitto di interessi degno di nota è la proprietà di Google su YouTube, che di recente ha vietato sulla sua enorme piattaforma multimediale tutte le “informazioni errate” relative a preoccupazioni su un futuro vaccino Covid-19. Con Google ora formalmente parte dell’operazione Warp Speed, sembra probabile che qualsiasi preoccupazione per l’estrema segretezza di OWS e i conflitti di interesse di molti dei suoi membri (in particolare Moncef Slaoui e Matt Hepburn ), nonché qualsiasi preoccupazione sulla sicurezza del vaccino Warp Speed, l’assegnazione e / o la distribuzione potrebbe essere etichettata come “disinformazione del vaccino Covid-19” e rimossa da YouTube.

Dalla NSA alla FDA: The New PRISM

Sebbene la natura di questo imminente sistema di sorveglianza per i destinatari del vaccino Covid-19 debba ancora essere completamente dettagliata da Warp Speed ​​o dalle società tecnologiche che l’operazione ha contratto, i documenti OWS e le infrastrutture esistenti presso la FDA offrono un indizio su ciò che questo sistema potrebbe comportare .

Ad esempio, il documento Warp Speed ​​“ From the Factory to the Frontlines“Osserva che il sistema di farmacovigilanza sarà un nuovo sistema creato esclusivamente per OWS che sarà” costruito [t] fuori dall’infrastruttura IT [IT] esistente “e colmerà eventuali” lacune con nuove soluzioni IT “. Quindi rileva che “il programma di vaccinazione Covid-19 richiede un miglioramento significativo dell’IT che supporterà miglioramenti e scambio di dati che sono fondamentali per un candidato multidose per garantire la corretta somministrazione di una potenziale seconda dose”. Il documento afferma inoltre che tutti i dati relativi allo sforzo di distribuzione del vaccino OWS “saranno riportati in un’infrastruttura IT comune che supporterà analisi e reporting”, aggiungendo che “questa infrastruttura IT supporterà i partner con un’ampia gamma di strumenti per la registrazione , dati su chi viene vaccinato e promemoria per le seconde dosi. “

Sebbene alcuni documenti di Warp Speed ​​suggeriscano i sistemi IT esistenti che serviranno come base per questo nuovo sistema di tracciamento, probabilmente il candidato più probabile è la Sentinel Initiative gestita dalla FDA, fondata nel 2009 durante la pandemia di influenza suina H1N1. Come l’operazione Warp Speed ​​stessa, Sentinel è una partnership pubblico-privato e coinvolge la FDA, le imprese private e il mondo accademico.

Secondo il suo sito web , “l’obiettivo principale di Sentinel è quello di migliorare il modo in cui la FDA valuta la sicurezza e le prestazioni dei prodotti medici” attraverso i big data, con un’ulteriore attenzione a “saperne di più sui potenziali effetti collaterali”. I resoconti dei media descrivono Sentinel come “un sistema di sorveglianza elettronica che aggrega dati da cartelle cliniche elettroniche, reclami e registri che partecipano volontariamente e consente all’agenzia di monitorare la sicurezza di farmaci, farmaci biologici e dispositivi medici commercializzati”.

Uno dei principali sostenitori di Sentinel presso la FDA è Janet Woodcock, che ha lavorato in modo aggressivo per espandere il programma come direttrice del Center for Drug Evaluation and Research della FDA, concentrandosi sull’uso di Sentinel negli “studi sull’efficacia post-commercializzazione”. Come accennato in precedenza, Woodcock è l’unico funzionario della FDA elencato tra i circa novanta “leader” di OWS, la maggior parte dei quali fa parte delle forze armate statunitensi e non ha alcuna esperienza sanitaria o di produzione di vaccini.

Anche Patrizia Cavazzoni, sostituta temporanea di Woodcock alla FDA, è molto attiva negli sforzi per espandere Sentinel. Le notizie STAT hanno riportato all’inizio di quest’anno che Cavazzoni in precedenza “ha fatto parte del comitato della sterlina di I-MEDS, una partnership FDA-industria che consente ai produttori di farmaci di pagare per l’uso del sistema di dati del mondo reale della FDA noto come Sentinel per completare alcuni studi sulla sicurezza di più velocemente.”

Sentinel ha una serie di “partner che collaborano” che ” forniscono dati sanitari e competenze scientifiche, tecniche e organizzative” all’iniziativa. Questi partner che collaborano includono l’appaltatore dell’intelligence Booz Allen Hamilton, il gigante tecnologico IBM e le principali compagnie di assicurazione sanitaria statunitensi come Aetna e Blue Cross Blue Shield, tra molte altre. Inoltre, il Sentinel’s Innovation Center, che descrive come il “banco di prova per identificare, sviluppare e valutare metodi innovativi”, è partner di Amazon, General Dynamics e Microsoft. Sentinel dispone anche di un Community Building and Outreach Center, gestito da Deloitte Consulting , una delle più grandi società di consulenza al mondo nota perriempire i suoi ranghi con ex funzionari della CIA .

Programma di sorveglianza specifica del sistema Sentinel diretti a monitorare l’efficacia del vaccino è conosciuto come il post-rilascio di autorizzazioni Rapid Immunization Safety Monitoring Programme , meglio conosciuto come PRISM. Il PRISM di Sentinel è stato “sviluppato per monitorare la sicurezza del vaccino, ma [ad oggi] non è mai stato utilizzato per valutare l’efficacia del vaccino”. PRISM è stato inizialmente lanciato insieme alla stessa Iniziativa Sentinel nel 2009 “in risposta alla necessità di monitorare la sicurezza del vaccino influenzale H1N1” dopo che è stato concesso in licenza, commercializzato e somministrato. Tuttavia, come accennato in precedenza, PRISM deve ancora essere utilizzato per valutare l’efficacia di qualsiasi vaccino mentre si espande silenziosamente per quasi un decennio, il che implica che le parti interessate nell’iniziativa Sentinel hanno un piano per implementare questo “sistema di sorveglianza della sicurezza” ad un certo punto .

Il nome PRISM potrebbe ricordare ai lettori l’omonimo programma della National Security Agency (NSA) che divenne ben noto negli Stati Uniti in seguito alle rivelazioni di Edward Snowden. Data questa associazione, vale la pena notare che la NSA, così come il Department of Homeland Security (DHS), sono ora ufficialmente parte dell’operazione Warp Speed e sembrano avere un ruolo nello sviluppo del sistema di sorveglianza di farmacovigilanza di Warp Speed. ” L’aggiunta della NSA e del DHS all’iniziativa, ovviamente, aumenta notevolmente il coinvolgimento delle agenzie di intelligence statunitensi nell’operazione, che a sua volta è “dominata” dai militari e gravemente carente di funzionari della sanità pubblica civile.

CyberScoop ha riferito per la prima volta all’inizio di settembre che i membri della Direzione per la sicurezza informatica della NSA erano coinvolti nell’operazione Warp Speed, con il loro ruolo, così come quello del DHS, definito principalmente come un’offerta di “consulenza sulla sicurezza informatica” all’iniziativa. Tuttavia, la NSA e il DHS offrono anche “guida” e “servizi” sia alle altre agenzie federali coinvolte in Warp Speed ​​sia agli appaltatori OWS, che ora includono Google e Oracle.

Google è ben noto per il suo rapporto intimo con la NSA, incluso il suo programma PRISM , e ha anche sostenuto la legislazione supportata dalla NSA che renderebbe più facile sorvegliare gli americani senza un mandato. Allo stesso modo, Oracle è un appaltatore di lunga data della NSA e ha anche legami con la CIA sin dai suoi primi giorni come azienda, non diversamente da Google . In particolare, Oracle e Google rimangono bloccati in una grande battaglia legale su questioni di copyright che dovrebbe essere ascoltata dalla Corte Suprema nelle prossime settimane e dovrebbe avere importanti ramificazioni per l’industria tecnologica.

Il Panopticon della sanità pubblica

All’indomani degli attacchi dell’11 settembre, le forze armate statunitensi hanno tentato di istituire un programma di sorveglianza così invasivo che il Congresso lo ha dismesso pochi mesi dopo la sua creazione a causa dell’indignazione pubblica. Conosciuto come Total Information Awareness (TIA), il programma ha cercato di sviluppare un apparato di sorveglianza onnicomprensivo gestito dalla DARPA del Pentagono e ha ufficialmente sostenuto che la sorveglianza invasiva dell’intera popolazione degli Stati Uniti era necessaria per prevenire attacchi terroristici, eventi di bioterrorismo e persino eventi naturali focolai di malattie prima che possano verificarsi.

Prima di essere sciolto, TIA ha cercato di raccogliere le cartelle cliniche degli americani; impronte digitali; dati biometrici su andatura, viso e iride; prescrizioni di farmaci; e persino il DNA oltre alle abitudini finanziarie, di viaggio e di consumo dei media dei cittadini. TIA, non diversamente dall’operazione Warp Speed, era una “partnership pubblico-privato” gestita dal DOD e collaborato con la NSA, la CIA e altre agenzie di intelligence, nonché il settore privato e il mondo accademico.

Anche come Warp Speed, TIA ha ufficialmente giustificato i suoi obiettivi di sorveglianza invasiva affermando che le sue iniziative avrebbero salvato gli americani dal “nemico invisibile” dei terroristi senza volto all’estero e avrebbero garantito la sicurezza, la sicurezza e la salute dei cittadini. Oggi, Warp Speed ​​prende ufficialmente di mira un nuovo tipo di “nemico invisibile”: un microbo invisibile ad occhio nudo.

Negli anni successivi all’11 settembre, il respingimento pubblico contro il TIA è stato feroce. L’American Civil Liberties Union (ACLU) all’epoca affermò che lo sforzo di sorveglianza avrebbe ” ucciso la privacy in America” ​​perché “ogni aspetto della nostra vita sarebbe stato catalogato”, mentre i principali media avvertivano che TIA stava “combattendo il terrorismo terrorizzando i cittadini statunitensi . ” Nonostante il Congresso abbia ufficialmente smantellato il programma, in seguito è emerso che TIA non è mai stato effettivamente chiuso , con i suoi vari programmi che sono stati segretamente divisi tra la rete di agenzie militari e di intelligence che compongono lo stato di sicurezza nazionale degli Stati Uniti.

A differenza degli anni passati, l’apparente successore di TIA, Operation Warp Speed, non ha ricevuto alcun respingimento da parte dei principali media o organizzazioni di difesa, con molte di queste stesse entità che ora ripongono una fiducia cieca nell’iniziativa segreta e la considerano come “l’unico modo” per risolvere la crisi pandemica Covid-19.

Lo stato di sicurezza nazionale ha attentamente imparato e studiato i suoi fallimenti passati, mentre molti americani, al contrario, continuano a riporre la loro fiducia nelle stesse agenzie ed enti governativi che hanno mentito il paese in molteplici guerre, torturato e mutilato innumerevoli civili all’estero, prodotto una serie di stati falliti per saccheggiare le loro risorse, e stanno attualmente facilitando il saccheggio dell’economia americana da parte di Wall Street e della Federal Reserve con il pretesto di “soccorso”.

Consentire a queste stesse entità di sorvegliare e rintracciare la maggioranza degli americani e di utilizzare la popolazione del paese come cavie per tecnologie di vaccino non autorizzate, poco studiate e sperimentali è una chiara ricetta per il disastro. Allo stesso tempo, consentirebbe anche un panopticon di sorveglianza così distopico e di vasta portata che gli americani rischiano di perdere non solo le poche libertà civili rimaste, ma anche la sovranità sui propri corpi.

Il programma di sorveglianza totale che è iniziato con TIA e che è stato resuscitato attraverso Warp Speed ​​è precedente al Covid-19 di decenni. I suoi architetti e sostenitori hanno lavorato per giustificare questi programmi di sorveglianza estremi e invasivi commercializzando questo programma come la “soluzione” a qualunque cosa gli americani temano di più in un dato momento. Ha molto poco a che fare con la “salute pubblica” e tutto a che fare con il controllo totale.

Di Franco Remondina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *