MUORE IL GRANDE FRATELLO

 

Di Franco Remondina  (dodicesima.com)

Il “Grande Fratello” è moribondo! Sta schiattando… Era diventato “Grande Fratello” con la complicità di intellettuali (??!!), di giornalisti, di politici, dei preti, in qualche modo aveva costruito anche i propri oppositori…

Perché è questo quello che è successo, anche la cosiddetta “controinformazione” era stata costruita dal grande fratello. Ma, come si dice, il diavolo fa le pentole ma non i coperchi!

Infatti, il coperchio è “troppo grande”, è sovradimensionato!

Se metti un coperchio troppo “coperchioso”, la pentola diventa” a pressione” e se la pressione aumenta prima o dopo scoppia!

È quello che sta accadendo…

Il loro sistema scoppia. Allora, se un giudice commette un abuso, sono i suoi colleghi a giudicarlo, se un medico ti taglia la gamba sana, sono i suoi colleghi a giudicarne l’operato, se un prete è pedofilo, sono i suoi colleghi a giudicarlo, se un politico ruba, sono i suoi colleghi a giudicarlo, se una banca ti deruba, è la Banca d’Italia a giudicarlo, se un militare ammazza qualcuno è l’esercito a… Tutto così!

A cosa porta questo? A una molteplicità di “fonti di informazione”, di opinioni; per questo in molti pezzi giornalistici si citano le “fonti”.

Prendo a esempio alcuni giornalisti che apprezzo, come Blondet, come Bottarelli, come… mmh, non ci sono molti giornalisti che apprezzo….

Cerco di limitare le citazioni di altri, cerco di “tirare i fili”. Non è perché uno dice che l’ha detto anche Tizio e l’ha detto anche Caio, che una cosa se è vera diventa più vera!

Così, ti accorgi che il “Grande Fratello” sia una enorme bolla dove il citare altri della stessa banda, fa passare per verità, balle colossali.

Dall’11 settembre, allo sbarco sulla Luna, al riscaldamento globale (mai esistito storicamente), alle armi di distruzione di Saddam, al colesterolo responsabile delle cardiopatie, all’aspirinetta che ti aiuta etc etc…

Un mondo di balle!

Per questo non capisco: quanti libri leggerete, quanti articoli, quanti talk-show? Se cercate la verità nelle balle, non la troverete!

Hanno ancora senso i dati? Hanno ancora senso le opinioni?

Il Grande Fratello è servito a questo: a privare di senso ogni affermazione.

Ho più di quattromila libri, sono, più della metà, libri tematici: scienza, archeologia, psicologia, filosofia, economia, religione, alla fine di ognuno di questi libri, c’è la bibliografia. Dieci pagine di bibliografia???

Significa che “rimastichiamo sempre le stesse cose”, non c’è nulla di veramente nuovo! Ecco, la pressione nella pentola aumenta per questo. L’aria mentale è stanca, viziata, inquinata.

Ne volete un esempio? Il fatto che una volta lo zucchero fa bene e un’altra, fa male, cosa vi suggerisce?

La mia risposta è che vi suggerisce di non prendere decisioni, di affidarvi al grande fratello…

Di Franco Remondina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.