Non Umano!

Ricevo dal dottor M. Pesce:

NON UMANO!

            Avvenuta sedimentazione (se così si può dire) della elezione della presidenta della kommistione europea voluta dal movimento cinque stelle, l’unica sintesi che la mente propone è NON UMANO, come un debito cravattaro.
La conferma dei vaccini? Strano, ma non sorprendente.
La dedicazione ai migranti e ai rom della festa della Repubblica (è il compleanno della Nazione!)? Non onorevole.
Il voltafaccia sull’euro? Inspiegabile.
Il tentativo di legittimazione delle ong? Disinformato.
L’assenza o peggio sul tema immigrazione? Biasimevole.
L’evidente ancorché mascherata volontà di chiusura dell’ex Ilva? Anti economico.
Il passaggio dai Gilet Gialli a Macron? Rivelatore della vera natura.
Il silenzio sui fatti di Bibbiano e Forteto? Crudelmente doloroso.
Ma sono tutte emozioni umane; ferite aperte, grandi o piccole che siano rimangono in quell’angolo di calpestata umanità.
            Ma il tradimento no.
È al di là, oltre la soglia.
La mente si sforza di analizzarlo, di collocarlo, di capirlo; ma non ce la fa, non è nell’arco delle faccende collocabili, il tradimento non è nelle cose umane, appartiene ad altro.
            E fanno pure la morale, accusando di tradimento gli altri!
Viene in mente il proverbio: è la gallina che canta ad aver fatto l’uovo, il che stranamente fa buona sintesi del fatto che quest’uovo ce lo dovremo godere (si fa per dire) noi, assimilandolo secondo il percorso inverso a quello che fa la gallina.
            E lo han fatto pure agratis.
Sono in pieno disaccordo con quanti dicono che lo han fatto per soldi o per poltrone.
A mio avviso sono invece innocenti, anzi avrebbero pure pagato pur di confermarsi innocenti.
            E ieri il Giggino portavoce pretende rispetto per il movimento.
Giusto! Più che giusto e doveroso!
            Portando quindi il doveroso rispetto, collocheremo la nostra croce elettorale (speriamo presto) a rispettosa distanza.
            A meno che, continuando sulla linea Gilet Gialli/Macron, si smentisca che questo è l’unico governo possibile e anzichè andare a elezioni si vada a un governo secondo le ormai classiche forme anti italiani.

Di Franco Remondina (Dodicesima.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *