Opzione zero!

Non risulta che il governo gialloverde sia stato sfiduciato!!!!

E’ cosi!

Supponiamo che i fatti siano un po’ meglio delle opinioni…

Ho già raccontato sta cosa, la Lega “SI APPRESTAVA”, “AVEVA ANNUNCIATO” la mozione di sfiducia al Premier della Germania, ma lui Giseppi Conte, non gli ha dato il tempo di presentarla e sopratutto di metterla ai voti.

Non risulta che ci sia stata la votazione del Parlamento, Giuseppi, come lo chiama amichevolmente Trump, si è presentato in aula e “HA DATO LUI, DI SUA SPONTE, LE DIMISSIONI.”

Cosi adesso sorge un problema costituzionale…

Come può Mattarella avviare le consultazioni se il governo è ancora in carica?

Vorrei che qualcuno si accorgesse, qualcuno notasse la mostruosità istituzionale di quest’atto di Caccarella.

Non si è accorto che ha saltato un passaggio? Se cosi fosse, lui, garante della Costituzione è quantomeno inadatto, più legalmente sarebbe da in criminare per omessione costituzionale. Non esiste un simile reato?

Ciò è ancora più grave, dimostra che il presidente in carica è INADATTO a ricoprire tale carica, ma ancora di più INCOMPETENTE COSTITUZINALE.

Quale dei due?

In assenza di tale scenario, se ne conclama un secondo: il colpo di stato istituzionale.

Al momento il governo gialloverde è ancora in carica, Salvini ne è il Presidente del Consiglio.

Questo dice la Costituzione.

Deve essere il M5S a presentare a sua volta la mozione di sfiducia nel nuovo PdC…

Un consiglio disinteressato al M5S, accordi di desistenza verso PD e Berlusconi…

poi andare al voto!

Cosi il NUOVO M5S si toglierà di torno in un colpo solo i TRADITORI DEL POPOLO, il partito di Bibbiano interno al M5S che ha tra le sue fila, i “poltronari”, cioè quelli che vedono solo i soldi destinati al ruolo di parlamentare eletto e che sono da mandare a casa in ogni caso, poichè sono serpenti velenosi.

Di Franco Remondina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *