ATTO DOVUTO!

Pisciare fuori dal vaso ha finalmente prodotto quella ribellione silenziosa, spontanea, quindi non governabile, che l’Italia si merita.

Mattarella ha “riparato” i guai che ne sarebbero derivati.

Probabilmente non ha capito, non aveva capito, sicuramente non capisce neppure ora, ma la possibilità infamante di passare alla storia come il presidente più cretino della storia della Repubblica e il fatto intrinseco di venire sfanculato dal parlamento, dove il “suo” governo avrebbe raccolto si e no 20 voti, lo hanno costretto a rimediare.

Cosi si dirà di lui che ha solo corso il rischio di passare alla storia come il più cretino dei presidenti…

Merito della Lega, anzi, non della Lega, ma di Salvini e merito del M5S, anzi non del M5S ma di Di Maio.

Merito di che? Di aver finalmente introdotto di nuovo la politica.

Forse non saranno statisti, ma , almeno nel caso di Salvini hanno tempra morale assoluta. Il confronto con  Bossi, è STRAVINTO.

Non c’è neppure bisogno di far notare come Maroni, Calderoli e tutta la vecchia guardia abbia fatto la figura di merda che si meritava.

In cosa stravince Salvini? Nella comunicazione e nei contenuti.  Non basta dire “Roma ladrona”, bisogna anche spiegare alla gente  i perchè.

Spiegare la moneta, non le minchiate.

Ecco, introdurre finalmente un dibattito sulla UE, sull’euro, è quello che PD e Berlusconi hanno impedito per 18 anni.

Ostinarsi su Savona era ed è un messaggio d’amore verso l’Italia e gli italiani tutti. In europa, solo i fessi che ci hanno governato finora hanno creduto a una cosa impossibile, cioè hanno creduto a che l’euro fosse IRREVERSIBILE.

Solo la disonestà intellettuale del PD e di Forza Italia, la loro disonestà patriottica,  ha continuato a negare la disparità di trattamento subita dall’Italia e dagli italiani.

Traditori!

Di Maio ha tenuto bordone, ma non ha, credo, ancora capito che  è un momento particolare, richiede di mutare la sua napolinità in italianità.

Non è più quello che vendeva bibite al San Paolo, gli tocca esprimere una statura morale che forse non ha, ma gliene viene data l’occasione.

E’ questa, quella di adesso, l’occasione.

Quale che sia il risultato, anche se debuttanti, non possono materialmente fare peggio dei governi PD che hanno preceduto questo governo.

Non possono letteralmente fare peggio.

Bastano tre, quattro cose, stop all’immigrazione, Fornero, Legittima difesa, taglio delle pensioni d’oro.

Poi, si può tornare a votare… l’Italia agli italiani deve essere, oltre che buon senso, un atto dovuto!

Grazie.

 

Di Franco Remondina (Dodicesima.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *