… CATTIVA e basta!

Forse non è più cosi vero quel che dice la finanza, ovvero che “Ogni cattiva notizia è una buona notizia”…
C’è, a dispetto di quel che ci racconta e ci ha sempre raccontato il PD, la sinistra in genere, una cattiva notizia che è quel che è: una cattiva notizia!
L’Italia non è la Grecia!
Ecco la cattiva notizia!
Finalmente, ‘sta minchiata recitatatatata, tata, tata, ta, eccheggiata in ogni talk show o rimandata su fondi di editorialisti che definire venduti è poco, come quelli del Corriere o Repubblica, si è rivelata una falsità assoluta nei fatti!
MAI, E SOTTOLINEO MAI, si è visto una Banca Centrale al mondo comportarsi come la BCE, nei giorni dal 20 maggio al 30 maggio!
La BCE ha fatto salire lo spread, non i mercati!
LA BCE HA FATTO SALIRE LO SPREAD , NON I MERCATI.
Avete letto bene, avete capito?
Questo atto è di una gravità mai vista.
Bastavano poche centinaia di milioni di euro ( che la Bce poteva creare con un click), per far si che lo spread RIMANESSE stabile.
Perchè non lo ha fatto?
Certo, da noi nessuno ne parla, da noi ci sono quelli che difendono la minchiata mattarelliana, anticostituzionale, un vero attentato alla Costituzione, che fanno l’hashtag iostòconmattarella… gia loro stanno con mattarella… sono contro loro stessi questi cretini, contro il loro futuro di uomini liberi.
Ma all’estero, dove non c’è questo asservimento, questa fede, dove non c’è la “religione del dio euro” inventata dalla sinistra e dagli anti italiani, le cose che stanno accadendoin Italia sono la Cattiva Notizia.
L’Italia non è la Grecia!
Se la BCE ha un simile comportamento, cioè “NON COMPRA BTP DI UNO STATO MEMBRO E NE CAUSA L’INNALZAMENTO DEL TASSO DI INTERESSE”, la situazione è gravissima, questo pensano gli altri!
Provate a leggere qui, uno come Andrea Mazzalai, capace di pensare “fuori dal politicamente corretto”:
Le decisioni americane sui dazi, cambieranno il mondo.
Cosi, gli adoratori del dio euro, temo avranno uno shock tremendo.
Riassumendo con poche semplici constatazioni lo stato dell’arte, questa è la situazione: la UE ha rotto il cazzo a tutti!
Il sentimento anti UE è fortissimo, sia in Italia che altrove, persaino in Germania dove, anche li i populisti sono, ancora per poco, il secondo partito.
Questa UE scontenta chi ci guadagna e chi ci perde, il massimo della stupideria.
Da noi la religione del dio euro ha fatto nascere la moderna Torquemada, la santa inquisizione contro gli eretici che sollevano qualche dubbio sui “presunti vantaggi” dell’euro…
Lo vedete con la vicenda Savona.
Gli adoratori del dio ti accusano, puntano il dito, “tu infedele, ammetti le tue colpe”… Ci terrorizzano, verrà la peste, la grandine etc etc…
Pèntiti, ravvediti… altrimenti lo spread…
Ragazzi che roba!
Ma non capiscono? Churchill diceva: “Una nazione che si tassa nella speranza di diventare prospera è come un uomo in piedi in un secchio che cerca di sollevarsi tirando il manico”
Per estensione, una civiltà che usa le tasse per prosperare è come un uomo in una vasca di letame che crede di uscire da li rigenerato nel fisico e nella mente.
Di Franco Remondina (Dodicesima.com)

2 risposte a “… CATTIVA e basta!”

  1. BASTA!
    …con quella finanza…
    BASTA!
    …con quella politica…
    BASTA!
    …con quella economia…
    BASTA!
    …con quelle banche…
    BASTA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *