IL PROBLEMA DEI PROBLEMI

 

Di Franco Remondina  (dodicesima.com)

Non so voi, ma a me pare che LORO non ci capiscano. A forza di tentativi, di correzioni, il quadro si è cosi deteriorato che bisogna decidere: una mano di bianco o una nuova tela.

Pensavano di fare una “Monna Lisa”, invece gli è venuta fuori l’iconografia della befana….

I governatori delle banche centrali, che imbecilli!

Sono lì a sfogliare la margherita, “alzo, non alzo?” , intendo dire i tassi di interesse, ma è una finta. Hanno i dati, quelli veri, mica quelli tarocchi di Repubblica e Sole24ore…

Come dite? Draghi? Ma per favore… avete presente il due di coppe a scopa? Ecco, questo è Draghi! Parliamo invece della Cupola che conta, la FED.

Questi alchimisti moderni hanno giocato con le trasmutazioni alchemiche, hanno trasformato un “mezzo” in una merce. Hanno fatto si che il denaro diventasse una merce…

Ovvio che prima hanno determinato le condizioni perchè si vendesse questa merce.

Doveva costare poco, essere a buon mercato… infatti i tassi erano praticamente a zero. Una nuova droga! Sono spacciatori di questa nuova droga, i banchieri centrali!

Tuttavia è sorto un problema: se tutti hanno debiti, chi paga gli interessi?

Cosi hai un problema, da merce che l’avevi fatta diventare, il denaro è ritornato a essere “mezzo”.

Non circola! Dice il governatore della FED nell’ultimo documento:

“I TASSI FEDERALI O ALTRI TASSI DI INTERESSE NOMINALE, non devono andare troppo sotto zero, poiché detenere contante è comunque una alternativa a detenere securities”…

Questa roba è veramente strana, pericolosa, economicamente mortale.

Significa che si è arrivati alla constatazione che il denaro non circola.

Niente più dynamic money?

No. Anzi, c’è di peggio dice la Yellen: tassi negativi!

Cioè, non riescono ad avere inflazione per dilavare il debito e allora dilavano il denaro?

Questo è il problema dei problemi.

Se infatti fai svalutare il denaro “per legge”, esso perde la trasmutazione avuta in questi ultimi venti anni, ridiventa improvvisamente “mezzo” se lo possiedi, ma “merce” se non ce l’hai! Un casino!

Forse hanno bisogno di ristabilire le cose, fatto sta che ormai da qualunque parte si muovono, la trasmutazione è instabile!

Come detto, guerre non ne possono fare, troppo pericoloso.

Non fai una guerra se non la puoi vincere, o meglio, se perdendola perdi quel potere lì, quello di creare moneta.

Non la fai… rischi che invece del dollaro rischi di trovarti poi a pagare in Yuan…

Così, adesso abbiamo la danza alchemica: questi qua, la osservano ma non ne capiscono il ritmo.

Tassi negativi? Di quanto?

Oooh… di quanto?

Ragazzi che geni, che pensatori… che imbecilli, soprattutto!

Di Franco Remondina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *