MA PENSA, AVEVAMO IL POTERE DI VETO, MA LORO CI RACCONTAVANO “CE LO CHIEDE L’EUROPA”!

Va bene, se ancora ce ne fosse bisogno, Macron ci ha dato un saggio di cosa sia questa UE, solo di fregature per noi, e prima di noi Grecia, Spagna Portogallo, ci hanno provato col l’Ungheria, con la Polonia, l’Austria.
I risultati sono devastanti!
Un bamboccio, schiavo dei Rothscild, si crede il nuovo Napoleone? Questo al massimo è un Napocoglione.
Con la sua popolarità ai minimi, con tutta la popolazione contro, con l’esercito contro.
La cosa che questo summit ha messo sotto gli occhi degli italiani, è questa: AVEVAMO IL POTERE DI VETO!
Da sempre!!!!
Com’è che non è mai stato usato?
La domanda essenziale è questa, perchè non è mai stato usato?
Forse che PD e Forza Italia erano e sono DEDITE ALL’INTERESSE DELLO STRANIERO?
Parrebbe cosi!
Ma come dicevo ieri per l’attracco a Pozzallo dela nave portacontainers MAERSK, forse che il PD e il governo Renzi e Gentiloni fosse ad alta infiltrazione mafiosa?
Come mai l’ex ministro dei Trasporti Del Rio è stato convocato dai Gip?
Va a difendere i consiglieri cutresi… Viene eletto a Reggio Emilia e va continuamente in Calabria? A difendere i cutresi?
Lo tengono in pugno?
E’ stato foraggiato dai cutresi?
E quale è stato il suo ruolo nel terremoto in Emilia  e nella susseguente ricostruzione?
Dice uno dei giornali locali: L ‘associazione per delinquere contestata «operante dal 2004 e tuttora permanente» fa capo a Nicolino Sarcone, Michele Bolognino, Alfonso Diletto, Francesco Lamanna, Antonio Gualtieri e Romolo Villirillo. È finalizzata, per la Procura, a commettere diversi delitti, estorsioni, usure, e ad «acquisire direttamente o indirettamente la gestione e il controllo di attività economiche», anche nei lavori per il sisma del 2012, oltre che ad acquisire «appalti pubblici e privati, ostacolare il libero esercizio del voto» nel caso di elezioni dal 2007 al 2012 nelle province di Parma e Reggio Emilia.
Delrio stava più in Calabria che in Emilia…
Un simile ministro dei trasporti che ci predicava e predica il diritto a venire accolti dei migranti, forse lo fa per altro che per umanitarismo?
Abbiamo avuto governi di traditori, gente dedita all’interesse personale, dedita a dichiarazioni di “alta umanità” e ad atti di disumanità sociale verso gli italiani.
Hanno accettato, difeso, e approvato ogni provvedimento che potevano, con l’unioca discriminante che “DOVEVA ESSERE CONTRO GLI ITALIANI”.
Mai hanno sollevato questioni, anzi la loro litania era “Ce lo chiede l’Europa”.
E , se ce lo chiedeva, non avevamo scampo.
Poi, improvvisamente i populisti tirano fuori una cosa come : “L’ITALIA HA POTERE DI VETO”
Minchia Johnny…
Questi traditori non l’hanno mai usato, nè ci hanno raccontato che si potesse fare.
Giudicate voi se sono ancora credibili o se sono da mettere in galera.
Come Delrio, anche gli altri, Martina, Bersani, Fiano, Nardella, Renzi, Calenda, Orfini, Rossi, Cacciari…
Gente collusa con mafie e massonerie.
Lo dicono i processi per cui a vario titolo questi onesti sono indagati…
E, non è ancora finita!  
Di Franco Remondina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *