MENTITORI SERIALI

 

 

Di Franco Remondina

Come sempre, alla fine i conti tornano. Da noi, Renzi e la grancassa pdidiotica della prima manovra che riduce le tasse, da loro in USA, l’abbronzato come lo definì Berlusconi, Obama! Ognuno ha quello che si merita…

Obama nel suo discorso sull’unione ha fatto il Renzi, ha cioè mentito spudoratamente, annunciando che la recessione è finita e che l’America cresce ad un ritmo superiore a quello del 1999. Gasp!!

Ha proseguito dicendo che è ingiusto che la classe media americana sia così tassata e che i ricchi devono essere tassati di più!

Discorso condivisibile, che fa il paio con quello che Obama dichiarò dopo la crisi del 2007, dove disse che ” chi aveva sbagliato doveva pagare”. A pagare è stato il popolo americano.

Era stato lui a sbagliare!!! Aveva eletto l’abbronzato. Comunque sia, due giorni dopo, American Inc. ha pubblicato i dati veri: le corporations prevedono una serie di licenziamenti per contenere i costi pari a 32000 unità, ma non è finita: il dato sulle richieste di sussidio di disoccupazione è cresciuto per la quarta settimana di fila! Minchia Johnny… che ripresa!

A questo c’è da aggiungere il dato dell’indice manifatturiero delle piccole e medie imprese, che ha fornito un -12% nel sud-est degli USA, a  44,6, che è sotto il 50, che significa contrazione netta!

Che significa? Oh, significa solo che in tutto l’occidente che produce, il lavoro è punito!

L’1% dei ricchi ha comprato i politici, si è fatto votare le leggi e adesso sono cazzi nostri. Ecco cosa significa!

Davos, il Bilderberg, quelle robe lì, hanno detto questo e questo è stato realizzato.

Per altro, vista la frammentazione del web, al momento non si riesce a contrastare il potere mediatico in loro possesso.

Ve lo spiego in altri termini, cioè: per quanto puoi sostenere una menzogna? Per sempre! Dipende da chi è deputato a decretarne la verità.

Fanno cosi: decretano che è vera! È questo lo scopo di avere TG UGUALI ANCHE NELL’IMPAGINAZIONE.

Così, tu giri canale e vedi sempre lo stesso servizio. L’incremento del numero di tg, di giornali radio, di notiziari, serve a saturare la tua atmosfera mentale e a zittire le tue critiche.

Un “sistema” di menzogna seriale!

Dovrebbe esserci un contraltare nel web, ma non esiste. Troppo individualista il web, troppo “tweettoso”, nel senso che un ragionamento complessivo è impossibile. Ti è concesso solo un pensiero, anzi un pensierino… della sera…

Siamo nell’epoca più buia della storia! C’è l’inquisizione, la censura e il rogo.  Uguale nella sostanza ma con una forma diversa.

Se un presidente eletto può mentire cosi spudoratamente al suo popolo senza conseguenze significa solo due cose: il popolo è morto oppure non esiste più un popolo. È la seconda! Divisi su tutto, nemici dappertutto… La paura invece che l’amore… È questo il mondo che vogliamo?

Di Franco Remondina (Dodicesima.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *