MERDE CHE TWEETTANO…

Toh, il moloch della scienza mafiosizzata, quella delle case farmaceutiche assassine, viene messo in discussione.
I toni si accendono, cominciano ad apparire  le crepe.
Questa scienza va combattuta? SIIII…
I no vax, posti di fronte al pericolo insito nei vaccini, informati da materiale che viene nascoto, hanno scavato e hanno scoperto che la Lorenzin ha mentito.
Ha mentito sull’emergenza, mentito sui dati, mentito sulla sicurezza, mentito su tutto.
Ora, se hai un figlio e ti obbligano a vaccinarlo, significa di fatto che lo stato ha la potestà di tuo figlio. Una cosa intellettualmente mostruosa.
Lo stato è una entità, non ha emozioni, gioie, dolori, lo stato è una entità che viene in esistenza solo se è sorretto dall’intento comune del popolo.
Senza un popolo con un intento comune e condiviso, lo stato non esiste. Prolissamente, lo stato siamo noi.
Invece queste merde pensano di essere loro lo stato.
I no vax hanno dimostrato che non servono le grandi manifestazioni, servono gli agguati, casa per casa, deputato per deputato.
Sono le persone, che votano contro il loro stesso popolo a essere un problema per l’entità stato.
L’intero mondo politico ha emesso il tweet… 
Già, le merde twittano!
Come vedete, poche persone hanno fatto più notizia di tutte le grandi manifestazioni dei no-vax…
La domanda è: è una violenza giusta?
 E’ la domanda che è sbagliata, la vera domanda è: cosa è violenza oggi?
Perchè è di questo che si deve parlare,
In rapporto alla possibile “reazione avversa” alla vaccinazione obbigata di mio figlio, come reagirei?
Non v’è dubbio che la violenza di questo provvedimento firmato in fretta e furia, in assenza di qualsiasi emergenza sia intollerabile.
Se capitasse a me, la mia reazione sarebbe del tipo: crepi Sansone con tutti i filistei.
Queto atto è un “atto ostile”?  
No, è un atto di guerra!
Come chiamarlo? Una riduzione in schiavitù, una legge razziale!
Le liste delle ASL, l’anagrafe sanitaria, la delazione dei presidi delle scuole, la firma obbligatoria sulla liberatoria all’ASL, firma o ti spariamo…
Che cazzo è? Nazismo?
Questa si che è lotta di liberazione, questa roba è da guerra partigiana.     
Combattere per i nostri figli, non possiamo fare altro!
Di Franco Remondina (Dodicesima.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *