Monizioni di avvicinamento!

In qualche modo le elites sono in uno stato di panico.

Questa immagine dice chiaramente quanto siano preoccupati! Devo a Blondet e al suo sito questa immagine.

Ma torniamo alla “monizione” che è un termine desueto e significa “sensazione di inquietudine percepibile ma non identificabile”, cioè questa sensazione non ha un motivo ben preciso, non si sa perchè sorga visto che non appaionono presenti fatti o indizi visibili, eppure sorge.

E’ la “monizione di avvicinamento” di qualcosa.

Nelle arti marziali questa roba si chiama Hara Gei… per effetto della pratica si ottengono dei segnali fisici all’avvicinamento di un “pericolo”.

Der Spieghel è in piena “monizione di avvicinamento” e il pericolo appare essere nientemeno che Gesù!

Naturalmente il messaggio contenuto nei Vangeli, derubricato a leggenda da una chiesa di mezzeseghe, come quella cattolica, dimostra una cosa: sono le chiese a non servire! Il messaggio invece serve, eccome se serve!

Se Der Spieghel si preoccupa di farci sentire demodè a credere in Gesù…

Ha ragione! Quel messaggio è stato reso ridicolo, travisato, ribaltato, deriso, modificato, reso incomprensibile dalla chiesa cattolica e dai suoi “padri”, doveva costituire un sano argine al Vero messaggio contenuto in quel mito. Ragazzi, non è stato cosi!

Il mito del Cristo, alla fine ha scassato la chiesa, mantenendo intatto il suo vigore intellettivo. Ha voglia il finto omino bianco di sparare le sue cazzate esegetiche , con quell’espressione un po cosi, anzi quell’espressione di puro odio dipinta sul volto, ogni volta che appare dala finestra di Castel Satangelo!

Perchè non è un errore di battitura quello è il castello di satana.

Hanno paura di quel mito!

E il mito farà sè stesso, salverà il mondo!

Di Franco Remondina (Dodicesima.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *