PARIS FALSE FLAG

 

Di Franco Remondina  (dodicesima.com)

Il precedente articolo, qui pubblicatohttp://far-falla.com/2015/11/14/lattentato-tanto-atteso/, illustrava una modalità che non appare in nessuna analisi giornalistica.

Con questo post andremo oltre!

Credo che sia indispensabile capire che chi fa del terrore un’arma di controllo mentale, intelligences, apparati statali asserviti al potere ombra della massoneria etc, siano anche quelli che devono poi dare le risposte ad una opinione pubblica che fa domande.

Credete che ve le daranno? Siete degli illusi.

Nessuna risposta alle vere questioni, solo risposte depistanti.

Cosa significa l’attentato di Paris?

Si, si, l’Isis, quelle menate lì… l’islam, la questione dell’invasione dei clandestini, questo è quello che incessantemente vogliono che pensiate, ma, è veramente quello?

Facciamo un po’ di “sano complottismo”? Ok, facciamolo…

Gli attentati a Paris hanno una costante numerologica: i numeri 1 e 9

http://www.repubblica.it/esteri/2015/11/14/news/parigi_sotto_attacco_da_charlie_hebdo_a_oggi-127359253/

Vi do’ questo riferimento, lì c’è una mappa. Prendete una matita e unite i puntini… come nella settimana enigmistica….

Viene fuori una stella di natale, o meglio la rappresentazione di un fiocco di neve stilizzato. Ora, il fiocco di neve è un cristallo d’acqua, una molecola d’acqua ghiacciata.

Cominciate a tirare i fili? Secondo gli studi di Masaru Emoto, l’acqua registra le sequenze emotive, assume una configurazione diversa in virtù dell’emotività circostante.

In base a questo, la conclusione da trarre è che la struttura emotiva francese è stata manipolata ripetutamente sempre in una direzione ben precisa con questi attentati. I numeri 1 e 9, sono una costante introdotta dall’11-9.

Anche qui, si è fatto un attentato a Charlie Hebdo il 9 gennaio (1) e poi questo…

Le esplosioni, allo stadio sono state tre http://www.repubblica.it/esteri/2015/11/14/news/parigi_sotto_attacco_da_charlie_hebdo_a_oggi-127359253/

  1. alle 21,20
  2. alle 21,30
  3. alle 23,20

Non voglio tediarvi ma sono numeri non casuali. Rappresentano un codice massonico legato alla questione dei due terzi e del terzo di dna umano e dei due terzi di dna divino secondo gli illuminati.

Venerdi 13 / 11? Un terzo e due terzi?

Che roba è questa?

Quindi hanno voluto ripetutamente un omicidio rituale di massa? Per suscitare un’ondata emotiva in grado di modellare l’acqua?

Domande che appaiono inquietanti.

Le risposte? Non ci sono!

A che scopo fare una simile operazione? Il problema è la struttura metafisica che sosteneva la Cabala. Pare sia questo.

Non funziona più la Cabala.

Ma secondo loro, come per l’europa, non è che l’europa non funziona, è che ci vuole più europa…

Un simile rifiuto di constatare che non funziona più e che riportarla in funzione non è facile, manda i cabalisti in una zona grigissima.

Le ritorsioni energetiche dell’inconscio psichico, sono pericolosissime per loro.

Se fanno attentati di questo genere, sono entrati in quel campo grigio.

Un consiglio?

No, questi vogliono “avere ragione” e i consigli non li ascoltano, meglio un monito: lasciate perdere o a essere terminati sarete voi!

Di Franco Remondina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *