Prosopopea degli ignoranti antifascisti

La storia non è un optional…

Purtroppo la “conoscenza” è diventata un optional di lusso e in tanti non se la possono permettere. Studiare costa fatica ma capire e trarre conclusioni è drammaticamente oltre le capacità di qualcuno…

Questa è una testimonial dei nostri tempi:

Ignoranti veri, autentici come questa Alessia Morani, abbondano tra i nostri politici, specie tra quelli del PD, che invece di concepire il mondo attraverso la conoscenza della storia, lo propagandano come la loro ideologia vorrebbe che fosse.

La “lotta antifascista” mitizzata da quelli come l’ignorante di cui sopra, fu più che una lotta, un regolamento di conti nella società.

Ha prodotto solo odio e ancora lo produce.

I libri di Pansa, almeno, dicono questo.

Non si può ridurre tutto all’antifascismo, infatti, esso fu tipico di poche regioni… La mappa del voto del 1946, lo dimostra:

AC 1946 Partiti.svg

Cianciare di lotta partigiana in tutta Italia è: non conoscere i fatti e raccontare balle.

Ora, se racconti balle su questo, in quanti altri ambiti racconti balle?

Beh… a dire il vero, racconti solo balle!

Economia

Immigrazione

Difesa dei diritti

Europa

Pensioni

La cosa incredibile è che in TV ci siano ancora questi ignoranti a pontificare, a chiedere le dimissioni di questo governo, attraverso il re degli ignoranti, il “capo” della ignorante di cui sopra… quel Renzi, ex concorrente de “la ruota della fortuna”, che sapendo che la fortuna ruota, ha colto l’occasione, rubando 12 milioni di contributi all’Unicef, frutto di donazioni…

Rubano anche ai bambini poveri!  Rubare ai poveri è sicuramente una lotta antifascista… pensate a tutto quel che vi hanno tolto come diritti in questi anni…  Cassa integrazione, TFR, Pensione, Job Act, Sanità, tasse su tutto…

Lotta antifascista! Cosi come privilegiare i negri, sempre  e ovunque è lotta antifascista?

Milano, mense in sciopero: pasti garantiti ai ‘migranti’ ma non ai bambini

E se pensate che scappano perchè sono disperati, vengono in Italia coi loro risparmi, vi sbagliate..

E poi, la cultura che importiamo, quella Rom…

Dai, credete ancora a quella minchiata dell’antifascismo, ma se votate chi ha permesso questo, allora i fascisti da combattere siete voi.

Di Franco Remondina (Dodicesima.com)

Una risposta a “Prosopopea degli ignoranti antifascisti”

  1. Ciao, Franco… giusto oggi facevo esattamente la tua stessa considerazione. Purtroppo il ragionamento è un’attività che ultimamente falla a molti e, purtroppo, proprio a quella borghesia colta e considerata “illuminata” che dovrebbe essere la depositaria dell’usare la capacità critica. Vedo solo odio e contrapposizione aprioristica, a volte anche molto violenta (almeno verbalmente). Siamo alla frutta… Difficile trovare interlocutori validi tra amici (e parenti). Come cerchi di intavolare un ragionamento, subito scattano meccanismi di difesa di negazione e peggio. Mi conforta leggere le tue considerazioni, ma quanti siamo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *