Sospendere i vaccini covid, sono pericolosissimi! Come vedete contengono il polietilene-glicole…

Il dottor Wodarg e il dottor Yeadon richiedono l’interruzione di tutti gli studi sulla vaccinazione corona e chiedono la co-firma della petizione

1 dicembre 202032063 E-mail Telegramma WhatsApp Facebook Twitter

Il 1 ° dicembre 2020, l’ex capo della ricerca respiratoria Pfizer Dr.Michael Yeadon e lo specialista polmonare ed ex capo del dipartimento di sanità pubblica Dr.Wolfgang Wodarg hanno presentato una domanda all’EMA , l’Agenzia europea per i medicinali approvazione del farmaco, per la sospensione immediata di tutti gli studi sul vaccino SARS CoV 2, in particolare lo studio BioNtech / Pfizer su BNT162b (numero EudraCT 2020-002641-42).

Il dottor Wodarg e il dottor Yeadon chiedono che gli studi – per la protezione della vita e della salute dei volontari – non debbano essere continuati fino a quando non sarà disponibile un disegno di studio che sia adatto ad affrontare le significative preoccupazioni sulla sicurezza scienziati contro il vaccino e il disegno dello studio.

Da un lato, i firmatari chiedono che, a causa della nota mancanza di accuratezza del test PCR in uno studio serio, debba essere utilizzato il cosiddetto sequenziamento di Sanger. Questo è l’unico modo per fare affermazioni affidabili sull’efficacia di un vaccino contro il Covid-19. Sulla base dei numerosi e diversi test PCR di qualità molto variabile, non è possibile determinare con la necessaria certezza né il rischio di malattia né un possibile beneficio del vaccino, motivo per cui testare il vaccino sugli esseri umani non è etico di per sé.

Esigono inoltre che si debba escludere, ad esempio mediante esperimenti su animali, che si possano realizzare rischi già noti da studi precedenti, che in parte derivano dalla natura dei corona virus. Le preoccupazioni sono dirette in particolare ai seguenti punti:

  • La formazione dei cosiddetti “anticorpi non neutralizzanti” può portare a una reazione immunitaria esagerata, specialmente quando la persona sottoposta al test si trova di fronte al vero virus “selvaggio” dopo la vaccinazione. Questa cosiddetta amplificazione dipendente da anticorpi, ADE, è nota da tempo, ad esempio, da esperimenti con vaccini corona nei gatti. Nel corso di questi studi tutti i gatti che inizialmente hanno tollerato bene la vaccinazione sono morti dopo aver contratto il virus selvatico.
  • Le vaccinazioni dovrebbero produrre anticorpi contro le proteine ​​spike di SARS-CoV-2. Tuttavia, le proteine ​​spike contengono anche proteine ​​omologhe della sincitina, che sono essenziali per la formazione della placenta nei mammiferi come gli esseri umani. È assolutamente da escludere che un vaccino contro la SARS-CoV-2 possa innescare una reazione immunitaria contro la sincitina-1, altrimenti l’infertilità di durata indefinita potrebbe provocare donne vaccinate.
  • I vaccini a mRNA di BioNTech / Pfizer contengono polietilenglicole (PEG). Il 70% delle persone sviluppa anticorpi contro questa sostanza – questo significa che molte persone possono sviluppare reazioni allergiche, potenzialmente fatali alla vaccinazione.
  • La durata troppo breve dello studio non consente una stima realistica degli effetti tardivi. Come nei casi di narcolessia dopo la vaccinazione contro l’influenza suina, milioni di persone sane sarebbero esposte a un rischio inaccettabile se venisse concessa un’approvazione di emergenza e seguisse la possibilità di osservare gli effetti tardivi della vaccinazione. Tuttavia, BioNTech / Pfizer ha presentato una domanda di approvazione di emergenza il 1 ° dicembre 2020.

RICHIESTA DI AIUTO: il Dr. Wodarg e il Dr. Yeadon chiedono a quanti più cittadini dell’UE possibile di firmare insieme la loro petizione inviando l’ e-mail preparata qui all’EMA .

Di Franco Remondina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *