…TEMPO VERRA’!

 

 

In Italia c’è una questione salariale. Occupiamocene subito, ora che si può. La nostre prime proposte? 1) Salario minimo legale per chi non ha contratto nazionale, come avviene nel resto d’Europa 2) detassare ancora il lavoro a tempo indeterminato e la contrattazione decentrata

La cosa incredibile è quel “ ora che si può”!
Salari o salami? E’ una questione che suscita davvero tutto il disprezzo che meritano.
Non c’è più il minimo dubbio che il PD sia una associazione a delinquere per istigazione all’odio razziale rivolta verso gli italiani.
Detassare?
Hanno portato la tassazione al primato mondiale e adesso che gli italiani li hanno sfanculati parlano di detassazione?
Hanno introdotto il Job Act e adesso parlano di “diritti”?
Hanno permesso di tutto contro i lavoratori, hanno approvato leggi come il pareggio di bilancio in costituzione, patti di stabilità, armonizzazioni varie, col risultato che avete visto sui terremotati, hanno favorito le banche, gli immigrati, le coop, i Rom…
Che significa “ora che si può”?
Sono comandati da qualcuno?
Certo che sono comandati, se no, perchè Renzi e Gentiloni hanno avuto contatti con Soros?
Sono falsi, ignobili traditori degli italiani.
E siccome volevo sapere cosa significa “ora che si può”, non risponderanno, oppure ti diranno che LORO SANNO FARE AUTOCRITICA.
Non esiste altrove, l’autocritica!!!
Solo da noi, cioè tu sbagli e fai danni incalocolabili all’Italia, e poi vai in tv a dire che hai sbagliato e finisce li?
Devi andare a casa, Martina, devi andare a casa e, semmai ci fosse qualcuno con le palle al governo, adesso, ti incriminerebbe come traditore della patria.
Non ci sono autocritiche, ci sono responsabilità politiche.
Siccome la Costituzione non prevede l’impunità ai parlamentari nell’esercizio delle loro funzioni, tu SEI RESPONSABILE, di quel che hai causato al paese.
Fosse per me, dopo questo tweet, andresti in galera.
Ma tranquillo, per ora autocriticati pure… tempo verrà!
Di Franco Remondina (Dodicesima.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *