Un’onda alta 400 metri?

Dice Hal Turner che la Russia sa chi è stato a far saltare il gasdotto NS2!
Secondo Turner:

Quando le condutture del Nord Stream hanno iniziato a esplodere, la società russa di gas naturale GAZPROM ha ricevuto campanelli d’allarme dai sensori nell’oleodotto, indicando che la pressione era caduta in modo massiccio e improvviso. GAZPROM ha quindi saputo che i tubi erano rotti.

Esattamente un minuto dopo l’attivazione degli allarmi alla GAZPROM, i registri iCloud dell’iPhone del Primo Ministro Liz Truss mostrano che ha usato il suo iPhone per inviare un messaggio di testo ad Antony Blinken, Segretario di Stato americano. Il messaggio:   “È fatto”.

Nessun altro sapeva che gli oleodotti erano stati fatti saltare in aria. GAZPROM sapeva che c’era un problema, ma non sapeva cosa o perché.

Liz Truss lo sapeva.

Perché è stato il governo britannico a compiere l’attentato.

Cosi adesso la risposta a uno stato canaglia come l’Inghilterra sarà di una entità mai vista?
Gli inglesi lo meritano!
Anzi meritano di venire rasi al suolo, se stiamo a vedere cosa hanno combinato nella loro storia.
In fin dei conti raccolgono ciò che seminano.

Di Franco Remondina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *