RITORNO AL FUTURO 2

 

 

Di Franco Remondina

Uno dei film che mi sono piaciuti di più è “Ritorno al futuro” di Zemeckis. Una trilogia!

Uno strano film colmo di quei presagi che accompagnano tutti i film che parlano di viaggi nel tempo. Un tempo che si può percorrere sia all’indietro che in avanti. Le analogie del secondo episodio della trilogia, con il mondo di oggi, sono evidenti.

Ritorno al futuro II è ambientato nel 2015 e mostra quello che per l’anno in cui è uscito il film – il 1989 – era un futuro di fantasia.

Biff Tannen, il “cattivo” del film, si impossessa di un almanacco del 2015, con i risultati sportivi storici del passato. Un oggetto di nessun valore nel 2015, ma devastante nei suoi effetti se portato nel 1989.

Portato in quell’anno, l’almanacco permette a Biff Tannen di manipolare ogni cosa, dalla politica alle leggi, grazie al denaro che ottiene da scommesse che non può perdere, conoscendone già l’esito.

Il nostro attuale mondo è cosi: Biff Tannen è la FED!

Leggo un articolo di Mauro Bottarelli, giornalista che stimo, in cui si riporta questo:

“Benvenuti nella strepitosa ripresa americana! La “banche del cibo” Usa, infatti, stanno terminando le scorte, con il 37% dei gestori che ha ammesso come sia costretto a mandare via bisognosi perché incapace di offrire loro generi di conforto. Solo a New York si tratta di 2,6 milioni di persone (in parte occasionali), mentre circa 1,4 milioni di cittadini della Grande Mela dipende interamente dalle food pantries per poter mangiare, stando a dati della Food Bank of New York City. E stando a quanto rivelato da PressTv, non sono solo senzatetto e disoccupati a usufruire delle mense gratuite, visto che molti visitatori sono cittadini con un impiego che però guadagnano troppo poco per poter portare in tavola del cibo senza un aiuto. Michale Berg, direttore di un’organizzazione che gestisce tre mense a New York, ha dichiarato all’Associated Press che la domanda di cibo nella città è aumentata del 20% all’anno dall’inizio della crisi. E l’aumento maggiore si è registrato a partire dal 2013, quando il Congresso ha tagliato i fondi a disposizione del Supplemental Nutrition Assistance Program, portando la media per persona a 18 dollari al mese! In compenso, Wall Street è ai massimi e Barack Obama è stato premio Nobel per la Pace.”

Come si racconta su Iconicon da oltre un anno….

Il mondo truccato dal denaro creato dal nulla, produce il nulla! Nessuno di quelli che può accedervi perché è di quel “giro”, sa fare qualcosa d’altro che non sia accaparrarsi denaro!

Così, nascono le “Banche del Cibo”, ma il cibo, non lo puoi stampare! Sospetto che si cominci a capire… cioè loro vorrebbero che non si capisse, in modo da convincere i produttori di cibo che la carta è meglio, ma qualche dubbio comincia a venire a più d’uno.

Com’è  che, “se va tutto bene, il Texas ha chiesto indietro un miliardo di dollari in oro alla FED? Bottarelli fa notare che a forza di stampare, si cominciano a vedere gli effetti dell’inflazione. Certo, non li notate apertamente, non vi vengono a dire che ci sono truffe per far si che sembri tutto normale, quando normale non è, lo fanno subdolamente.

La chiamano “Weight out”, cioè il prodotto che comprate ha la stessa confezione, ma contiene il 25% in meno di prodotto, allo stesso prezzo!

Come dicevo, i Biff Tannen della finanza, non sanno fare altro che truffare e rapinare! Certo, hanno ancora l’almanacco coi risultati per ora, ma c’è sempre meno gente che partecipa al gioco. La Grecia, l’immigrazione, la competitività, l’accoglienza, il Jobs Act,  le tasse, il debito, i diritti ai gay, la corruzione, i fallimenti, la UE, Renzi, Grillo, è il mondo di Biff Tannen, un incapace genetico a vedere altro che furto, oppressione, menzogna.

Evitate di affidarvi a loro, evitate di essere inermi. Dovete pensare a voi e alla vostra famiglia. Qui, può fermarsi tutto da un momento all’altro. Quanto potete resistere? Intendo dire, senza andare a fare la spesa? Una settimana? Un mese? Ecco, siete nelle mani di Biff e non ve ne siete neppure accorti. Una volta si pensava ad una intera stagione o ad un anno. Mia madre comprava le patate di anno in anno. Dobbiamo tornare a fare quello. Anzi, meglio farlo adesso: Biff può cadere ad agosto!

Di Franco Remondina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *