Un Mondo

 

Di Franco Remondina

In mezzo al putiferio di notizie che ci sparano contro, tutte impostate a far sì che accettiamo il fatto che “non ci si può far nulla”, che “tutto è deciso”, vi offro un’oasi di pace e sicurezza.

Lo spiegherò dettagliatamente, anche se i primi a non tenere in considerazione questa oasi, a remarci contro, sarete voi.

È il destino delle “verità”: in un mondo falso la verità compie sé stessa! Obbliga il falso a dire di sé: sono vero!

Una simile operazione sbriciola il “falso” alla prova dei fatti. Dovete solo verificare cosa e quali fatti.

I post sull’economia sono solo chiarimenti dovuti, ma il clou della mia comprensione sono: i processi di pensiero e la natura della realtà.

Supponiamo che vi fornisca gli strumenti per debellare qualsiasi mala-comprensione, siete disposti a sospendere il giudizio, le convinzioni, le credenze che avete, per accettare i fatti? Siete disposti a verificare le vostre convinzioni e sottoporle alla prova dei fatti?

Ecco, la domanda ve l’ho posta, quale è la risposta?

Per incredibile vi possa apparire, non siete disposti a rinunciare a nessuna delle vostre attuali convinzioni, a nessuna, nemmeno al tifo per la squadra di calcio. Non riuscite nemmeno a cambiare squadra da tifare, figuriamoci il resto.

Quello che credete, le vostre convinzioni, sono senza “verifica”, senza “prova dei fatti”.

Sono la vostra prigione, un carcere di massima sicurezza da cui non potete, ma sopratutto non volete fuggire.

Poiché rifiutate la “prova dei fatti”, la valvola di sfogo adibita alla vostra sicurezza é la “fantasia”.

Nascono così le fantasie… sono la naturale valvola di sfogo rispetto all’incapacità di “verificare” le convinzioni. Negli ultimi post c’è un documentario: “Un nuovo mondo” che ha avuto un grande numero di “like”; è una fantasia!!!

Non è il cambio di posizione rispetto al centro galattico, né i maestri ascesi, né la cintura fotonica e altre cazzate di questo genere che cambierà questo mondo, quello che lo cambierà é la comprensione!

Se non c’é comprensione, quella vera, allora, niente cambiamento.

Ma, non era l’Amore, la forza suprema? Sicuro, è l’AMORE.

Se noti, sono scritti in modo diverso: il primo è l’Amore che è solo un pallido riflesso dell’altro, quello vero, l’AMORE!

Se non hai la comprensione di quali siano le componenti mentali che si oppongono all’AMORE e che ti guidano verso l’Amore, allora è inutile.

La fisica quantistica è un solipsismo mentale, una fregnaccia. Avrei reso meglio il concetto se avessi detto una “cazzata”.

Sono convinzioni, fantasie, la fisica quantistica… Innanzitutto la denominazione: “fisica”… Siamo ancora alla convinzione sulla natura materiale di questo mondo.

Domanda: questo mondo è materiale o spirituale?

Risposta: questo UNIVERSO, o Verso dell’UNO, non ha altre alternative: È SPIRITUALE!

Se questo è vero e non può essere che così, qualsiasi interpretazione “fisica” è erronea per definizione.

Il “mondo nuovo” non ha alcuna necessità di venire: ESISTE GIA’, è qui, ma tu non lo vedi, non lo senti, non lo emozioni. Perchè?

Sono le convinzioni!

Abbiamo avuto questa eredità, questo patrimonio di “credenze di dolore”, dalla nostra progenie, sfortunatamente, o meglio per incomprensione, le abbiamo accettate senza mai metterle alla prova. Così, ci è rimasta solo la fantasia.

Fantasticare sull’avvento del “mondo nuovo”, non rende giustizia al potere del Sapiens-sapiens.

Quando sento quelli che dicono che “siamo creatori”, sorrido, penso: “non sanno ciò che dicono”.

È vero: siamo creatori! Il punto è che non lo devi dire, lo devi dimostrare! E… come fai? Per farlo, devi “farlo”!

Qui ti serve la comprensione.

La LEGGE di questo UNIVERSO è una:

“POICHE’ TU SAI, OGNI TUO DESIDERIO VIENE SODDISFATTO!”

Se questo UNIVERSO è SPIRITUALE, le LEGGI sono spirituali! Evidente!

LO SPIRITO, DIO, È TUTTO!

Per creare devi usare il linguaggio di DIO, non degli uomini.

Capire la tua “funzione”, il tuo ruolo. Senza sapere e conoscere le LEGGI dello SPIRITO, come fai a giungere all’AMORE? Al massimo hai il suo surrogato: l’Amore, o il surrogato di questo, l’amore.

Il Sapiens è creatore nel senso che rinuncia all’Io-mentale e si rende disponibile alla TESTIMONIANZA della GRANDEZZA DI DIO!

Solo così, si vede il mondo nuovo, che già c’è, solo che non lo vedi, non lo senti, non lo “VIVI”.

Di Franco Remondina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.