Panic!

Deep State è in preda al panico per la commutazione di pena del presidente Trump di Roger Stone perché il suo appello rivelerà che la RUSSIA NON HA MAI DATO EMAIL A WIKILEAKS

Il motivo per cui stanno andando nel panico è perché tutti sanno che l’appello di Stone verrà ascoltato e mostrerà che non ci sono mai state prove che la Russia abbia violato il DNC e fornito le e-mail hackerate a WikiLeaks. Questa menzogna portata alla luce distruggerà l’intero scandalo dell’indagine sulla collusione in Russia.

Venerdì il presidente Trump ha commutato la sentenza di Roger Stone che ha permesso a Stone di rimanere fuori di prigione mentre fa appello al caso totalmente corrotto che ha subito nell’ultimo anno e mezzo. Questa azione ha inviato onde d’urto attraverso MSM e Deep State.

Stone è stata vittima della caccia alle streghe di Mueller, un’indagine senza merito che i pubblici ministeri per odio nei confronti di Trump sapevano essere fraudolenta prima di aprire le indagini.

Il capo dell’indagine Mueller creato per molestare e rimuovere il presidente Trump dall’incarico, l’ex direttore dell’FBI, Robert Mueller, avrebbe rilasciato una dichiarazione in risposta alla commutazione in un Op-Ed all’estrema sinistra di Washington Post. Molti sospettano che il complice di Mueller, il corrotto Andrew Weissmann, stia redigendo il rapporto poiché Mueller non sembra avere le facoltà mentali di redigere un rapporto come indicato dalla sua testimonianza davanti alla Camera dell’anno scorso.

Leggete l’articolo, ad un certo punto incontrerete questo link
https://apelbaum.wordpress.com/2019/01/03/who-done-it/

Dove l‘esperto di cyber Yaacov Apelbaum ha pubblicato un rapporto incredibile con informazioni che dimostrano sostanzialmente che il DNC non è stato violato dai russi.

Quindi, dopo anni di nascosto dal rappresentante bugiardo corrotto Adam Schiff al Congresso, sono state svelate una serie di testimonianze relative alla falsità della collusione russa dopo che Schiff ha ricevuto pressioni da Richard Grenell, il direttore della National Intelligence (ADNI) per rilasciare le trascrizioni. Una trascrizione era di Shawn Henry di Crowdstrike, che dichiarò sotto giuramento che Crowdstrike non aveva prove del fatto che la Russia avesse “esfiltrato” le e-mail dal DNC. Tutta la ‘Russia ha rubato le e-mail DNC e le ha inviate alla storia di WikiLeaks’ è stata una frode.

Di Franco Remondina (Dodicesima.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *