ALLA CANNA DEL GAS

 

Di Franco Remondina  (dodicesima.com)

Solo se non capisci o se sei un venduto puoi fare gli articoli che fai, su Draghi.

Repubblica, il Corriere, Il sole24ore, la Stampa e cosi via, capiscono oppure no?

Draghi ha fatto delle dichiarazioni particolari, che hanno fatto incazzare i tedeschi.

E da noi? Silenzio e difesa delle dichiarazioni di Draghi.

Ci pensano gli americani a spiegare perché i tedeschi si siano incazzati: http://www.wsj.com/articles/war-of-words-over-ecb-policy-reflect-german-savers-anger-with-low-interest-1461347951

In sostanza Draghi stampa banconote con i QE per comprare “debito emesso da multinazionali “non Europee”.

Ci sono vari segnali che a dispetto del sole24ore che il dollaro americano e l’impero della lobby ebraica che lo guida stia collassando.

Se Draghi fa questo, cioè, “Acquista azioni di multinazionali non europee”, con i soldi degli europei”, significa una sola cosa: SONO ALLA CANNA, QUELLA DEL GAS!

Oltre a questo, ci sono altri inequivocabili segnali…

In USA, i delinquenti, non hanno diritto di voto… In Virginia, il governatore ha concesso “diritto di voto” a 200.000 detenuti!

La Clinton è nei guai?

Inoltre i sondaggi, dicono che oltre il 72% degli elettori democratici bianchi ritengono la Clinton un pericolo, mentre oltre il 50% degli elettori neri le danno il gradimento.

Che cosa sta accadendo in USA?

L’esercito comincia ad averne le tasche piene di CIA, FBI, et altre propaggini civili?

La resa dei conti è vicina.

L’america agli americani, è questa la spada di damocle che ormai sta cadendo. Come faccio a dirlo? Sono le memorie storiche degli americani, essere stati i salvatori e la speranza del mondo, per anni, ha creato un’icona mentale difficile da debellare da qualsiasi tipo di induzione ipnotica.

Si risvegliano e scoprono che sono “odiati da tutto il resto del mondo”?

Ragazzi, la Clinton, che vuole uccidere milioni di palestinesi, non può vincere!

E… non vincerà.

Di Franco Remondina (Dodicesima.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *