NON CI SONO SOLUZIONI…

E’ arrivata l’ammonizione della commissione UE all’Italia. Dice che per ottenere il rispetto degli accordi firmati, mancano 5 o 6 o 8 miliardi… 
Cioè, noi diamo 16 miliardi netti a questa europa, quindi ogni anno ci smeniamo 16 miliardi, e questi idioti ci bacchettano pure?
Abbiamo degli stupidi al ministero delle Finanze?
La domanda è d’obbligo, visto e considerato l’ importo del regalo che facciamo annualmente alla UE.
Con quei 16 miliardi di donazione, tu ti aspetteresti un trattamento di rispetto, invece, questi rompono le palle giorno si e l’altro pure.
Perchè?
La questione è interessante, quandomai si è vista una cosa del genere? Ci rompono le palle sullo 0,2% di sforamento del deficit pubblico rispetto agli accordi presi.
Sono ormai 5 anni che: la luce in fondo al tunnel! Che c’è la ripresa…
Cinque anni di governi PD ci hanno devastato di tasse e ci raccontano che c’è la ripresa… per il culo.
Il discorso economico è cristallizzato sull’assenza di soluzioni nuove, questa è la situazione, non ci sono soluzioni…
Me lo hanno ripetuto in tutte le salse, ma io mi chiedo: è vero? Non ci sono soluzioni o non si vuole prenderne?
Non si vuole! Come fate a capirlo? 
Semplicemente capendo il significato di una parola: privatizzazioni.
E’ una metodica già sperimentata:
 La tecnica standard per privatizzare, è quella di privare di fondi ciò che si vuole privatizzare. Come fece la Thatcher quando volle privatizzare le ferrovie, per prima cosa le si privano di fondi, poi non funzionano e la gente si arrabbia, vuole un cambiamento. Allora dicono, ok, privatizziamole…” Noam Chomsky
Perchè è questo quello che fanno…
Privatizzare significa: PRIVARE LO STATO DI OGNI POSSIBILE FONTE DI GUADAGNO.
Se tu, come Stato hai una rete autostradale che ti frutta un sacco di soldi,  il mercato ci mette gli occhi, comincia a pagare politici che votano provvedimenti restrittivi, norme punitive, tagli alla manutenzione etc etc, poi, fai intervenire la stampa, poi corrompi un qualche funzionario e lo fai beccare dalla giustizia… Risultato? la gente si arrabbia…
Il giochino è PRIVARE LO STATO DI OGNI GUADAGNO PER METTERLO IN DIFFICOLTA’ CONTABILI E COSTRINGERLO A EMETTERE DEBITO:
Non ho messo le virgole per farvelo leggere tutto d’un fiato.
E’ dal 92, da “Mani pulite” che va avanti cosi… Erano davvero pulite quelle mani?
La corruzione di allora era più di quella attuale? No, semmai era meno, quello che era sicuramente meno era il carico fiscale e quello che era di più era il reddito delle famiglie.
E’ questa la ragione per cui “non ci sono soluzioni”, quella di privare lo Stato delle cose che producono attivi finanziari.
I maestri della svendita sono quelli di sinistra, non è una opinione, sono i fatti, sono i Colaninno con Alitalia  http://www.linkiesta.it/it/blog-post/2013/10/29/conflitto-dinteressi-alitalia-matteo-colaninno-si-dimetta-da-responsab/19315/
Sono loro, con il “ce lo chiede l’europa” a svendere, a tassare, a impoverire gli italiani… ma è perchè non ci sono soluzioni!
Ah si?
La Cina le soluzioni le ha adottate da trentanni : invece di lasciar fare al “mercato”, fanno altro…
Lo stato cinese stampa denaro, banconote… Con le banconote che stampa attraverso la Banca Centrale compra il suo debito.
Facile, elegante, intelligente!
Risultato? dal 1990 il pil cinese è passato da 448 miliardi di dollari a 8100 miliardi di dollari di oggi.
mmmh… Stanno cambiando il mondo, costruiscono la nuova Via della Seta, una ferrovia che collega l’europa alla Cina, autostrade che partono dalla Cina fino all’europa… Pensano in grande, pensano all’umanità tutta.
Che differenza tra l’america di oggi e loro!
Di Franco Remondina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *