Paul Craig Roberts

Biden non è ancora insediato e l’establishment sta già fomentando la guerra civile!

Traduzione

Trump è stato demonizzato prima di essere insediato. È stato demonizzato perché è stato correttamente percepito dall’establishment come una minaccia per l’establishment.   L’elezione di Trump ha sorpreso l’establishment.   L’establishment pensava che il controllo dell’establishment sui media garantisse il loro potere ed è rimasto stupito nel rendersi conto che un numero sufficiente di elettori americani ha visto attraverso le loro bugie e propaganda per eleggere una figura non-establishment.

Il mondo non capisce che l’establishment americano ha un’organizzazione di propaganda che svergogna quella assemblata da Joseph Goebbels. I media americani, mai molto indipendenti, hanno perso ogni parvenza di indipendenza durante il regime di Clinton quando il 90% dei media statunitensi si è concentrato in sei mani e si è convertito in uno strumento completamente obbediente dell’establishment.   Chi ne dubita dovrebbe spiegare perché su ogni questione la stampa parla con una sola voce, che non è mai la voce del popolo.

È straordinario che chiunque possa essersi innamorato della linea dell’establishment secondo cui Trump ha cospirato con Putin per rubare le elezioni a Hillary, ma così tanti lo hanno fatto.   L’establishment non poteva consentire la realizzazione che l’establishment americano era stato respinto dal popolo americano nelle elezioni del 2016.   Usando la CIA e l’FBI l’establishment è andato a lavorare su Trump.   I suoi quattro anni sono stati usati per combattere le indagini orchestrate del Russiagate e un impeachment orchestrato.   La maggior parte delle persone nel mondo non sa nulla di più di questi quattro anni di quanto gli hanno detto i titoli della stampa americana.

Nell’Unione Sovietica, il controllo dello stato di polizia di Stalin gli ha permesso di incastrare il leader bolscevico Nikolai Bukharin come una spia capitalista. Nella democrazia americana, l’establishment è stato in grado in piena vista di rubare la rielezione di Trump e ora lo definisce un insurrezionalista.   Il potere di questa istituzione è così grande che i repubblicani sono appassiti e si sono inginocchiati davanti all’establishment per proteggersi. Gli incaricati di Trump si stanno dimettendo e stanno correndo per le loro vite e reputazioni.

Il complesso militare / di sicurezza che utilizza la DNC ei media è stato in grado di fare ciò che ha fatto Stalin: eliminare l’opposizione.

L’establishment ha ora lanciato richieste di punizione contro senatori e rappresentanti degli Stati Uniti che hanno sostenuto il tentativo di Trump di far esaminare le prove della frode elettorale.   Ho guardato le presentazioni delle prove da parte di professionisti indipendenti e le prove di frode elettorale sono schiaccianti.   Eppure è stato approfondito senza mai essere esaminato.   Al posto dell’esame, fin dal primo giorno i giornalisti, nessuno dei quali ha esaminato le prove, hanno ripetuto all’infinito che non c’erano prove.   Trump, e non le elezioni rubate, è stato accusato di screditare la democrazia americana.

L’establishment americano non ha chiuso con Trump e i suoi sostenitori. Le campagne di propaganda contro di loro potrebbero benissimo finire in processi farsa. 

Facebook, Twitter e YouTube, come la stampa e i media televisivi e NPR, sono impiegati per chiudere le spiegazioni non di stabilimento. Di conseguenza, nuove organizzazioni di social media, come Parler, sono sorte come forum non censurati.   A giudicare dalle informazioni inviate a Mark Crispin Miller e pubblicate su Notes from Underground ( https://markcrispinmiller.com ), Parler è ora sotto attacco: “BREAKING – Apple ha dato a #Parler un ULTIMATUM di 24 ORE per implementare un” piano di moderazione “o viene cancellato dall’app store. ”   Se questo non è ancora successo, lo farà.   “Moderazione”, ovviamente, significa conformità ai desideri dell’Establishment. [Aggiornamento: Parlor scrubbed– https://thehill.com/policy/technology/533519-tech-giants-crack-down-on-parler-for-lack-of-content-mediation ]

Gli americani e i popoli occidentali in generale sono persone molto indifferenti.   L’establishment ha utilizzato la politica dell’identità per disunire bianchi, neri, ispanici, asiatici, uomini e donne.   Una popolazione in guerra con se stessa non ha alcuna prospettiva di opporsi all’establishment che esercita il potere nel suo interesse indipendentemente dagli interessi del popolo.   In un tale sistema, la democrazia è semplicemente una copertura per il governo oligarchico.   A nessuno è consentito ricoprire cariche pubbliche che non sia un servitore dell’istituto.  Chiunque in qualche modo ci arrivi viene rimosso. La riorganizzazione distrettuale è stata utilizzata per liberare l’Establishment di Dennis Kucinich. Ron Paul è stato eliminato dalla RNC da “una campagna sistematica di frode elettorale alle assemblee statali” secondo una causa nel tribunale distrettuale federale. Se questi metodi di eliminazione non sono disponibili, le donne vengono tirate fuori per denunciare molestie sessuali o corruzione o vengono utilizzate strutture fiscali. Chi non va d’accordo con l’Establishment non ha una carriera.   Questo vale anche per l’occupazione aziendale e le università. 

La paura e la demonizzazione sono potenti armi dell’Establishment. La verità e la conquista umana della libertà civile sono le loro vittime. 

Biden dichiara guerra agli elettori di Trump

La guerra di Biden (l’establishment) al terrorismo interno è una guerra contro i deplorevoli di Trump.   Come ti ho detto, i normali americani bianchi ci stanno.   Ecco Glenn Greenwald per parlartene:

https://www.rt.com/usa/511976-greenwald-capitol-terror-crackdown/

Con la censura unilaterale di un presidente degli Stati Uniti in carica, Big Tech ha dimostrato di essere più potente di qualsiasi governo:

https://www.rt.com/op-ed/511958-social-media-politicians-censorship-riots/

Pelosi si consulta con i vertici militari su come tenere i CODICI NUCLEARI fuori dalle mani di Trump:

https://www.rt.com/usa/511975-trump-departure-nuclear-riot-pelosi/

Biden l’unificatore? Il presidente eletto paragona Cruz, Hawley al propagandista nazista Goebbels, afferma che condividono la colpa per l’incitamento alla violenza:

https://www.rt.com/usa/511984-biden-unity-goebbels-cruz/

I Democratici alla Camera trapelano la bozza di Trump IMPEACHMENT per “ incitamento all’insurrezione ”:

https://www.rt.com/usa/511982-trump-insurrection-impeachement-draft-leaked/

Di Franco Remondina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *